Cresce l’attesa a Pontechianale per il concerto di Fiorella Mannoia

0
727
Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia (Foto Francesco Scipioni su gentile concessione di Suoni dal Monviso)

Il countdown sta per finire. Suoni dal Monviso si appresta ad ospitare Fiorella Mannoia, una delle voci più calde e intense del panorama italiano. La 65enne artista romana, che ha appena festeggiato i suoi 50 anni di carriera, salirà a Pontechianale domenica 21 luglio, là dove lo scorso anno si esibì Giovanni Allevi.

L’appuntamento, sul prato di Pineta Nord, a due passi dal centro del paese, rientra nel “Personale Tour” dell’artista; in caso di maltempo il concerto si svolgerà, nel pomeriggio, a Saluzzo, presso il cortile dell’ex caserma Musso e la decisione (assunta entro le ore 12 di sabato 20) verrà comunicata sul sito www.suonidalmonviso.it.

Il concerto rientra nella tournée estiva che vede la Mannoia protagonista sui palchi dei più prestigiosi teatri italiani e di alcune delle più suggestive e magiche location estive della penisola, per presentare dal vivo i suoi maggiori successi e i brani tratti dal suo nuovo progetto discografico: “Personale”.

«Essere appassionati di qualcosa – ha detto la Mannoia per spiegare il suo ultimo lavoro discografico – è la più grande fortuna che si possa avere. Non c’è età per scoprire nuove passioni, io ho scoperto da poco quella della fotografia. E questa è la mia piccola e umile “personale”».

E allora ci piace immaginare che Fiorella vorrà portare con sé una fotografia speciale anche da Pontechianale, come un diadema regale di una carriera che l’ha portata a calcare i palchi di tutto il mondo. Dai “Cieli d’Irlanda” a quelli dell’alta valle Varaita il passo è lungo e l’abbinamento può sembrare audace, ma siamo sicuri che non mancheranno le grandi emozioni, sulle note dei suoi più grandi capolavori, da “Quello che le donne non dicono” a “Caffè Nero Bollente”, da “Le Notti di Maggio” a “Che sia benedetta”.

Descrivere la carriera di Fiorella Mannoia è un’impresa impossibile in poche righe, e allora ci limitiamo a citare alcuni dei personaggi che hanno scritto per lei le canzoni in questi 50 anni, o hanno lavorato al suo fianco: Francesco De Gregori, Enrico Ruggeri, Ivano Fossati, Avion Travel, Daniele Silvestri, Gianmaria Testa, Vasco, Paolo Conte, Pino Daniele, Ron, Noemi, Claudio Baglioni, Laura Pausini, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, Niccolò Fabi, Cesare Cremonini, Loredana Bertè, Emma Marrone… ovvero tutto il gotha della musica italiana.

Concludiamo con una frase tratta da “Il Peso del Coraggio”, l’ultimo capolavoro scritto per lei da Amara, un testo che ben incarna lo “stile” impegnato della Mannoia: “… che ognuno ha la sua parte in questa grande scena. Ognuno ha i suoi diritti, ognuno ha la sua schiena, per sopportare il peso di ogni scelta, il peso di ogni passo, il peso del coraggio”…

Quel coraggio, misto a follia, che ha portato i Polifonici del Marchesato a mettere in piedi questo grandioso evento.
I biglietti per il concerto di Fiorella Mannoia sono disponibili on-line sul circuito: www.ticketone.it oppure, nei punti vendita indicati di seguito, al costo di 24,50 euro (intero); 15,50 euro (ridotto) per bambini fino a 12 anni e over 65; gratuito per i bambini da 0 a 5 anni.

I punti vendita locali sono i seguenti: Ufficio Turistico di Saluzzo 0175 46710; ATL Cuneo (piazza ex foro Boario) 0171 690217; Cartoleria Jolly di Saluzzo 0175 42479; Tentazioni, di Meirone a Sanfront 0175 948860; Bar Ristorante Amistat di Pontechianale 346 4748879.
Il prossimo appuntamento di Suoni dal Monviso è in programma sabato 27 luglio, ore 21.15, presso il cortile dell’ex caserma Mario Musso a Saluzzo: “The Legend of Morricone”, l’emozionante evento musicale dedicato a Morricone pensato, nel cuore della capitale del Marchesato di Saluzzo, “a sei mani” con Terres Monviso e con il Comune di Saluzzo.

c.s.