“Gli Allenatori”: martedì 4 giugno la terza edizione del premio ai migliori coach, skimemn e preparatori atletici piemontesi

0
83

Martedì 4 giugno Palazzo Birago di Borgaro, sede della Camera di Commercio di Torino in via Carlo Alberto 16, ospiterà la terza edizione dell’iniziativa “Gli allenatori”, che il Gruppo Turin Marathon coordina e dedica ai temi del lavoro e delle professioni in montagna. Uno dei “motori” del mondo dello sci alpino è rappresentato dai maestri di sci e dagli allenatori. L’Italia e il Piemonte in particolare hanno il privilegio di annoverare alcuni tra i migliori tecnici al mondo, che lavorano per la Nazionale Italiana e per altre Federazioni europee e nordamericane. Agli allenatori, skimen e preparatori atletici piemontesi è dedicato il Premio Montagnedoc, che il Gruppo Turin Marathon organizza in collaborazione con il GIS, lo Sci Club Giornalisti Italiani Sciatori, per segnalare il miglior coach e il migliore skiman piemontese di Coppa del Mondo e di Coppa Europa nella stagione 2018-2019. I premi saranno offerti da Alaxi Hotels, dal Consorzio Turistico Langhe Roero e da NH Collection. L’edizione 2019 de “Gli allenatori” affronterà inoltre il tema della sicurezza in montagna: la sicurezza sulle piste e dell’ambiente montano infrastrutturato, le responsabilità oggettiva e soggettiva, l’utilizzo di attrezzature e materiali per la messa in sicurezza delle persone e la messa in sicurezza del territorio.
La mattinata del 4 giugno a Palazzo Birago di Borgaro si aprirà alle 10 con le sessioni tematiche:
– la sicurezza sulle piste e in generale in ambiente montano infrastrutturato: norme sulla costruzione di impianti di risalita, segnaletica, analisi, valutazione e prevenzione dei rischi, responsabilità oggettiva. Coordinatore: Sergio Gibelli dell’ARPIET.

– la responsabilità oggettiva e soggettiva degli organizzatori in gare e competizioni in genere: prova liberatoria, responsabilità e liberatoria degli organizzatori di grandi eventi in generale, responsabilità dell’utente, responsabilità dei maestri, responsabilità oggettiva e soggettiva nell’agonismo. Coordinatore: Pietro Marocco, Vicepresidente della FISI
– attrezzature e materiali per la messa in sicurezza di atleti e semplici praticanti: la ricerca di materiali sul confort e la sicurezza sugli sci e in generale in ambiente montano, sistemi Abs e antivalanga, apparecchi ARTVA, attrezzature di emergenza, cardiofrequenzimetri, tute e abbigliamento protettivo per la sicurezza degli atleti e miglioramento delle performance. Coordinatrice: Ada Ferri
– la messa in sicurezza della montagna: le opere strutturali e la manutenzione, le tecnologie per il controllo del territorio (droni, telecamere, copertura telefonica), mitigazione dei rischi naturali (alluvioni, frane, smottamenti), ripristino dell’alveo dei corsi d’acqua, difesa e consolidamento dei versanti dei fiumi, azioni di prevenzione degli incendi, barriere protettive e cortine ad alta resistenza anticaduta. Coordinatrice: Paola Virano.
Alle 11,30 sono previste le relazioni finali dei gruppi e la discussione generale, con l’intento di formulare proposte di legge e di ordini del giorno da sottoporre al Consiglio Regionale che sarà eletto il 26 maggio. Alle 13 si terrà la cerimonia di consegna del Premio Montagnedoc all’allenatore e allo skiman dell’anno. Per le iscrizioni ai gruppi si può scrivere all’indirizzo [email protected] o contattare la segreteria del Gruppo Turin Marathon al numero 011-4559959.