I ragazzi delle scuole di Oriolo in visita a Costigliole Saluzzo

I calabresi saranno in Granda il 20 marzo nell'ambito di alcune iniziative di scambio studentesco, di promozione culturale e del territorio

0
60

Il 20 marzo saranno presenti a Costigliole Saluzzo i ragazzi delle scuole di Oriolo (CS), il Comune con il quale Costigliole Saluzzo ha intrapreso, dal 2009, iniziative di scambio studentesco, di promozione culturale e del territorio, dopo i contatti avvenuti in occasione delle ricerche sul paese d’origine (Oriolo) di Francesco e Giuseppe Caruso, due dei ventisette uomini barbaramente trucidati il 5 gennaio 1944 nella frazione Ceretto di Costigliole Saluzzo.

Dal 2009, periodicamente, le iniziative si sono intensificate, consentendo una proficua attività di scambio e crescita nella cultura civica e nella promozione territoriale. “Tra l’altro il 2019 rappresenta il 75° anniversario dell’eccidio di Ceretto, in relazione al quale il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi conferì al Comune di Costigliole Saluzzo la medaglia d’argento al merito civile – ricorda Milva Rinaudo vice-sindaco Comune di Costigliole Saluzzo, che ha seguito fin dal suo nascere l’iniziativa -. Inoltre ricorre il decennale dell’avvio degli scambi culturali tra il Comune di Costigliole Saluzzo ed il Comune di Oriolo, la cui base è stata ed è quella di continuare il percorso di ‘memoria’ per fare in modo che sia possibile creare una cittadinanza attiva e democratica soprattutto per le giovani generazioni che saranno i protagonisti del futuro “.

La giornata – che viene organizzata d’intesa tra il Comune di Costigliole Saluzzo, l’Associazione “ 5 Gennaio”, la Pro Loco di Costigliole , la cooperativa sociale “La Fabbrica dei Suoni” – si articolerà in diversi momenti di attività e di confronto: dopo la scoperta dei “Sentieri della libertà” (sentieri percorsi durante il giorno dell’Eccidio ), dei Castelli di Costigliole Saluzzo e di ulteriori attrattive locali (fra le quali la panchina gigante “Big Bench”, sulla collina costigliolese, nell’ambito dell’iniziativa ormai famosa lanciata dal designer americano Chris Bangle), i ragazzi parteciperanno al Laboratorio “In viaggio col doppiaggio. Musica, Cinema, Cartoni Animati” .

Un interessante laboratorio elaborato da “La Fabbrica dei Suoni” in cui farà conoscere il legame tra suoni ed immagini utilizzato nel cinema, nei cartoni animati e nella pubblicità
“Un’iniziativa che certamente lascerà un ricordo nei ragazzi calabresi, così come nella comunità costigliolese – afferma Ivo Sola, consigliere comunale e Presidente dell’Associazione 5 Gennaio -. La memoria dei tragici fatti dell’Eccidio del 1944 attraverso le generazioni future costituisce il senso della nostra attività”.