Volley A2/M: Castellana Grotte è più forte ed esperta, Cuneo ko 3-1

0
246
Un attacco di Galaverna contro Castellana Grotte (Foto Ideawebtv.it)

Niente da fare. Dura fino al secondo set la resistenza della BAM Acqua S.Bernardo contro la forte Materdomini Castellana Grotte, fermando la mini-serie positiva: i biancoblu vengono battuti 3-1 sotto i colpi di un super-Fiore (eletto MVP), contro una compagine che ha difeso fortissimo per larga parte dell’incontro e che è venuta fuori alla distanza dimostrando la propria superiorità.

La formazione di coach Serniotti resta così ferma all’11° posto (con 19 punti), proiettandosi al decisivo scontro diretto con Prata di Pordenone, compagine decima in classifica ma in forma, opportunità forse unica (ed ultima) per pensare di migliorare in parte il proprio piazzamento.

SESTETTO CUNEO

Cortellazzi al palleggio, opposto Caio; in mezzo Dutto e Picco, schiacciatori Galaverna e Mazzone, libero Prandi.

SESTETTO CASTELLANA GROTTE

Diagonale Longo-Cazzaniga; centrali Patriarca e Gargiulo; in banda Fiore e Bertoli, libero Battista.

PRIMO SET

Avvio con i padroni di casa che tengono bene: attacco di Caio ed ace di Dutto, 4-3. Ospiti che faticano in ricezione: ace, questa volta dello stesso attaccante brasiliano, 6-4. Gialloblu che, comunque mantengono la giusta lucidità, nonostante un inizio così così: Gargiulo a segno direttamente dal servizio, poi il primo tempo di Patriarca che vale il sorpasso, 8-9. Sull’8-10 time out chiamato da Serniotti. Ospiti che allungano: muro di Fiore su Caio, +3 (8-11).

Contro-break immediato dei biancoblu, con Caio protagonista: nuova parità, a quota 11. BAM che resta agganciata al più quotato avversario: Galaverna in pipe e Caio da posto 2 firmano il -1 (15-16). Ace di Cazzaniga, risponde Mazzone con il mani out del 16-18. Ospiti che strappano nel finale: lo stesso ex Trentino manda out il lungolinea, 19-23 ed altro time out Serniotti. Bertoli regala quattro set point a Castellana Grotte (20-24), Di Carlo dentro per il servizio: chiude il muro di Gargiulo, 20-25.

SECONDO SET

Cuneo prova a rialzare la testa: 4-2 in avvio. Biancoblu che mantengono con costanza il +2, sfruttando qualche errore di troppo degli avversari, 15-13. Fase intensa di set: Cazzaniga tiene lì i suoi, Caio risolve in pallonetto uno scambio complicato, 17-15. Sul 18-15 time out per coach Castellano. Zampata di Dutto, Cuneo allunga sul +4 (19-15): il centrale si ripete, con il muro ad uno che vale il 21-15. Per Castellana dentro Campana in regia, ma la BAM punisce ancora con Caio che esplode il colpo del 22-15. Cuneesi che perdono un po’ le misure nei due scambi successivi, Serniotti decide di fermare precauzionalmente il gioco (22-17). Materdomini che risale ancora: invasione di Caio, 23-20. Fiore manda a rete il servizio, quattro set point: Bertoli manda out l’attacco, 25-20 e 1-1.

TERZO SET

Proficuo turno di battuta di Fiore, gialloblu avanti: 2-5, spazio a Bolla per Mazzone. Sul 3-7 time out Serniotti. Cuneo che spinge per tornare in scia: primo tempo di Dutto, 9-12. Troppi però gli errori: sul 10-15 stop chiesto da coach Serniotti. BAM che ci prova anche con l’inserimento di Testa in regia, ma lo scarto resta troppo: 14-19. Materdomini difende alla grande, resistendo ai tentativi di assalto avversario: Fiore firma il 15-20. Set portato a casa senza troppi problemi: lo stesso Fiore regala otto set point ai gialloblu (16-24), al secondo Patriarca chiude (con l’ok del video-check), 17-25 e 1-2.

QUARTO SET

Fiore riprende da dove aveva lasciato: ace, 2-4. Cuneo risale, ma Cazzaniga punisce ancora dal servizio, 4-6. Biancoblu che devono lottare per non perdere terreno: Patriarca mette a terra il pallone dell’8-10. Sul 10-13 in campo Di Carlo per il turno di battuta. Il muro a tre di Castellana inchioda Mazzone, time out Serniotti sul 10-14. Sul 12-16 si rivede in campo Menardo dopo il lungo infortunio. Castellana non abbassa il livello e non si ferma: primo tempo di Gargiulo, 13-19. Cuneo si scioglie senza riuscire a reagire: Cazzaninga a segno, 16-23 e dentro Mazzon per Bertoli. Otto match point: Alborghetti annulla il primo, Patriarca manda la sfida agli archivi, 17-25.

BAM ACQUA S.BERNARDO CUNEO – MATERDOMINI CASTELLANA GROTTE 1-3 (20-25, 25.20, 17-25, 17-25)

CUNEO: Cortellazzi, Caio 13, Dutto 7, Picco 2, Galaverna 10, Mazzone 10, Prandi (L). Menardo, Bolla 2, Testa, Alborghetti 2. NE: Amouah, Armando (L2). All. Serniotti.

CASTELLANA GROTTE: Longo 1, Cazzaniga 15, Patriarca 11, Gargiulo 10; Fiore 16, Bertoli 7 Battista (L). Campana, Di Carlo, Pilotto 1, Mazzon. NE: Floris, Primavera. All. Castellano.