Scherzetto sotto l’albero di Natale: Trecate stoppa l’imbattibilità dell’Abet (VIDEO e FOTO)

Dopo 11 vittorie consecutive è arrivata la prima sconfitta. Primo ko che, però, non scalfisce il primato in classifica: Abet a quota 22 punti, ma, a pari merito con la Fortitudo Alessandria

0
535
Luca Cortese dell'Abet Bra (al centro, con palla in mano) lotta con la difesa di Trecate

Sotto l’albero di Natale, con l’amaro in bocca. Nella serata dell’anti vigilia, al palasport di viale Risorgimento, Trecate (ora terza con 20 punti) fa lo scherzetto alla capolista Abet Bra, costretta a capitolare per la prima volta in stagione (67-71, dopo un tempo supplementare).

Dopo 11 vittorie consecutive è arrivata, dunque, la prima sconfitta. Primo ko che, però, non scalfisce il primato in classifica: Abet a quota 22 punti, ma, a pari merito con la Fortitudo Alessandria.

Biancazzurri braidesi sul parquet con Alberti, Francione, Cortese, Vetrone e Dello Iacovo; rossoblu novaresi con Negri, Appendini, Tannoia, Bottacin e Peroni.
Primo quarto chiuso con un punteggio molto basso (13-12), ma con l’Abet avanti di una lunghezza.

I novaresi partono a 1000 nel secondo quarto (3-8, 16-24), i padroni di casa non demordono e, spinti dal numeroso e caloroso pubblico amico, si rifanno sotto grazie alle bombe di Cortese e Gatto (22-25). Botta e risposta dall’arco, con Cortese che firma il 28-29 che manda le squadre negli spogliatoi.
Nell’intervallo, esibizione di una squadra femminile braidese appartenente al Settore Giovanile, tra gli applausi.

Ancora Luca Cortese in grande spolvero ad inizio del terzo periodo (35-32), con Dello Iacovo che mette a segno il canestro del 41-34. La contesa pare incanalarsi sui binari giusti, per Bra, ma Trecate torna sotto e sorpassa sul 43-44 a 3 minuti e 15 secondi dalla sirena. Terzo quarto chiuso sul 46-51 per i novaresi.

Capitan Fabrizio Gatto suona la carica in apertura dell’ultimo periodo, poi diventa una battaglia punto a punto (51-53, 55-58, 58-61). Francione pennella il -1 a 2’26” (60-61), poi è Cagliero (63-65, 65-65) a infilare 4 punti decisivi per mettere tutto in parità e portare il match all’over time.

In lunetta, l’Abet continua la striscia poco produttiva e Negri piazza la bomba del 65-68. Gli errori di Vetrone (ai liberi) e di Dello Iacovo in percussione offensiva, permettono a Trecate di gestire gli ultimi palloni e impossessarsi della vittoria, 67-71.

9 su 19 ai liberi, 20% da 3 punti con 6 bombe su 27 sono le statistiche in casa braidese.
Miglior marcatore in casa Abet, il play-guardia (1996) Luca Cortese: 17 punti. Arrivato a 1005 punti con la maglia braidese in 133 partite (media 7,5) andando 42 volte in doppia cifra e 2 volte oltre i 20, con un massimo di 21 contro Serravalle nell’ottobre 2015, mentre il suo esordio risale contro il Saronno ottobre 2012, diventando il 28° giocatore su 177 a superare i 1000 punti nella storia dell’Abet (statistiche di Mauro Beltrami).

Dopo le festività natalizie, l’Abet Bra tornerà sul parquet domenica 13 gennaio alle ore 18: al palasport di viale Risorgimento, ospiterà Ciriè.

Abet Bra: Gramaglia 2, Mattis n.e., Alberti 6, Zabert, Vetrone 7, Francione 8, Gatto 5, Cagliero 7, Cortese 17, Bravi n.e., Dello Iacovo 15, Conforto n.e. Allenatore: Lazzari.

Trecate: Negri 18, Appendini 1, Bernardi 4, Biondi n.e., Tannoia 13, Bottacin 4, Romano 10, Pollione n.e., Nicolini n.e., Di Carlo n.e., Peroni 21, San Lorenzo n.e. Allenatore: Gambaro.