Riparte la sfida, il 28 aprile 2019 la Granfondo Bra Bra Specialized: “Siamo già a 250 iscritti!”

Oltre 2000 ciclisti, sicuramente, parteciperanno all’evento braidese valido quale seconda prova del circuito Coppa Piemonte 2019 e prova del circuito Unesco Cycling Tour. Sono aperte le iscrizioni

0
1333
Da sinistra: Pascal Richard (ospite d'onore all'edizione 2018) e Sandro Stevan (presidente del comitato organizzatore)

Si guarda, già, all’edizione 2019, ovviamente in sella.

La frazione braidese di Pollenzo, ospiterà (ancora) la Granfondo Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero in programma domenica 28 aprile 2019. Oltre 2000 ciclisti, sicuramente, parteciperanno all’evento braidese valido quale seconda prova del circuito Coppa Piemonte 2019 e prova del circuito Unesco Cycling Tour.

Domenica scorsa al “Palaterme” di Lurisia (Roccaforte Mondovì) e in occasione della cerimonia di premiazione del circuito Coppa Piemonte, il presidente del comitato organizzatore Sandro Stevan, ha presentato ufficialmente l’evento e i tre tracciati.

Granfondo, 159 chilometri e 2645 metri di dislivello; mediofondo, 108 chilometri e 1980 metri di dislivello; percorso corto, 67 chilometri e 1100 metri di dislivello totale.

Confermata la partnership con la Specialized, il comitato organizzatore sta valutando diverse iniziative da inserire nel programma degli eventi collaterali. Il tutto, nel borgo storico e ricco di fascino di Pollenzo, dinnanzi all’Agenzia dove sono ospitate l’Università di Scienze Gastronomiche, la Banca del Vino, l’Albergo dell’Agenzia e il ristorante, sabato 27 e domenica 28 aprile 2019.

Le iscrizioni alla Granfondo Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero si sono aperte ieri (martedì 20 novembre) direttamente sul sito ufficiale dell’evento, per scegliere le diverse opzioni proposte dallo staff.

Sandro Stevan, braidese, presidente del comitato organizzatore della kermesse ciclistica: “L’edizione 2019 sarà ricca di iniziative, non lasceremo nulla al caso. Pollenzo ha avuto un successo fuori dal comune ed è per questo che è stata confermata la location. Siamo già ai 250 iscritti, tra cui un belga, è presto per fare dei bilanci ma siamo sicuramente partiti molto forte e col piede giusto. Stiamo ancora studiando il pacco gara, gli ospiti, man mano definiremo tutto. Abbiamo una forte connotazione internazionale e questo è un vanto per noi. Nel nostro piccolo, oltre a promuovere il ciclismo, portiamo turisti e appassionati nel nostro territorio Unesco“.