Promozione: Roretese-Revello unico derby, il Pedona non può sbagliare

Centallo-Pancalieri Castagnole e Bsr Grugliasco-Busca, sfide al top!

0
669

Tutti in campo, prima di una nuova “seduta” (per alcuni) di Coppa. La Promozione C, dopo due giornate che sono servite soprattutto per capire chi sta meglio nel mucchio e chi invece è ancora in ritardo, si lancia verso un terzo turno da cui ci si aspetta tanto.
Già, perché i 36 gol e le tante emozioni riservate dagli ultimi 90’ sono ancora freschi, e la voglia di viverne altrettanti e alta. Il piatto, ancora una volta, è succulento, con una sorta di provincia di Cuneo contro il Resto del Piemonte. Solo uno, infatti, sarà il derby nostrano: a Roreto, dove i padroni di casa di Fogliatto cercheranno riscatto contro il Revello, pronto a confermarsi in grande crescita dopo le buone impressioni (quasi a sorpresa) suscitate nell’ultima partita contro la Montatese.

Gli occhi, però, sono tutti per le due capolista. Il Csf Carmagnola di Milani torna in casa per ospitare l’Atletico Torino: sfida ostica, un’ora e mezza che si preannuncia infuocata e che potrebbe dire tanto sulle ambizioni di entrambe.

Così come può dire molto Giovanile Centallo-Pancalieri Castagnole, con gli uomini di Bianco che devono vincere contro una compagine che ha raccolto fin qui una vittoria ed una sconfitta. Il filotto dei rossoblù è finora importante: quattro vittorie in quattro uscite ufficiali e la porta di Lucignani ancora del tutto inviolata. Rispettare i pronostici sarebbe importante.

Più agevole, sulla carta, l’impegno del Pedona, che non può sbagliare a Borgo San Dalmazzo contro una Polisportiva Garino ancora ferma a quota 0. Vincere per salire a quota 7 e rimettersi subito nei vertici, sperando nel passo falso di una delle prime. Questo l’obiettivo dei Tallone boys.

Ostico, invece, l’incrocio che attende il Busca, ospite del Bsr Grugliasco, proprio là dove quindici giorni orsono i borgarini uscirono con un punto e la sensazione di aver affrontato un ottimo avversario. Per i ragazzi di Zabena vincere significherebbe confermare di avere ambizioni di vertice.

Passa dal terreno di casa, poi, la voglia di riscatto di Infernotto e Montatese. I biancorossi attendono a Barge il Cavour, squadra tutt’altro che abbordabile, con la speranza di poter eliminare lo “zero” dalla voce “punti fatti”. Gli uomini di Battaglino vogliono vincere contro una Piscineseriva in grande difficoltà per dimenticare il 2-2 di Revello, non troppo apprezzato dal tecnico gialloblù.

Chiude Villafranca-Sommariva Perno. Gli uomini di Isoldi, reduci dall’impresa contro l’Infernotto, non vogliono fermarsi contro una squadra che, partita con grandi ambizioni dopo un mercato altisonante, non ha rispettato i pronostici, con cinque reti subite e solo una fatta in due gare.