Atl del Cuneese e Confcommercio Imperia insieme per far crescere il turismo

Dopo la firma in Liguria, il protocollo d'intesa è stato siglato anche in Granda: l'obiettivo è una sinergia che possa portare vantaggi ad entrambi i territori

0
197

Le montagne della Granda e il mare della Liguria: un “pacchetto” turistico perfetto, da oggi reso possibile grazie all’accordo siglato dall’Atl del Cuneese e dalla Confcommercio di Imperia.

Dopo la prima firma, avvenuta giovedì 6 settembre in Liguria, c’è stato un secondo momento per siglare formalmente il protocollo d’intesa, questa volta in terra cuneese, nella sede dell’Atl. Presenti tutti gli attori protagonisti di questa collaborazione che unisce due territori storicamente ed economicamente vicini.

“Con questo accordo mettiamo un primo mattone ad un edificio che potrà far sorridere il turismo italiano – ha detto in apertura il direttore dell’Atl del Cuneese Paolo Bongioanni. – Si concretizza un’azione di lavoro immediata che punta a vendere le Alpi ed il mare insieme, con pacchetti studiati che permetteranno di vivere le nostre montagne e poi godersi il mare del Ponente ligure”. “Siamo sicuri che questa promozione possa aumentare i flussi turistici, sia per noi che per i nostri amici liguri”, ha aggiunto il presidente Mauro Bernardi.

Al tavolo dei relatori anche il presidente di Confcommercio Cuneo Luca Chiapella: “L’accordo è importantissimo, è un percorso nel quale abbiamo creduto tutti fortemente. Dalla montagna si può fare idealmente un tuffo nel mare della Liguria. In prospettiva futura è un’operazione che non può che far bene a tutto il comparto turistico del nostro territorio”. “Quello di oggi è un punto di partenza e non di arrivo – ha specificato Giuseppe Carlevaris, presidente di Conitours -. I due territorio hanno delle potenzialità incredibili, sono realtà che si possono integrare molto bene. Noi siamo contenti di questo accordo, che consentirà al turismo di crescere ulteriormente”.

A rappresentare il Comune di Cuneo, l’assessore al Turismo Luca Serale: “Il nostro territorio non ha nulla da invidiare a nessuno, e in sinergia con Imperia possiamo creare nuove possibilità di sviluppo turistico. Il protocollo sancisce l’importanza dell’interscambio tra Cuneese e Imperiese”. A chiudere gli interventi cuneesi, le parole del consigliere provinciale Luca Paschiero: “E’ importante che venga fatto un ragionamento ampio, anche in relazione alla candidatura a patrimonio Unesco delle Alpi del Mare, un volano per tutta l’economia del territorio, che deve fare del turismo uno dei propri punti di forza”.

Da Imperia, per siglare anche in terra cuneese l’accordo, sono arrivati Enrico Lupi e Claudio Roggero, rispettivamente presidente e direttore di Confcommercio Imperia, ed il presidente della Provincia Fabio Natta. “E’ un percorso che abbiamo iniziato da tempo – ha spiegato Lupi -. Noi speriamo di essere il mare della provincia di Cuneo, e che le vostre siano anche le montagne di Imperia. Verremo alla Fiera del Marrone e speriamo di vedere tanti visitatori dalla Granda a OliOliva in novembre. Vendiamo al mondo un pacchetto unico, questa è l’ambizione”.

“Insieme possiamo garantire un’offerta unica a livello italiano, spendibile anche all’estero – ha aggiunto il direttore Roggero -: da subito abbiamo condiviso l’utilità del lavorare insieme, stiamo studiando soluzioni pratiche per far vivere ai turisti entrambi i territori”. Infine, il presidente della Provincia di Imperia Fabio Natta: “A me piace pensare ai nostri territori come un unicum: siamo divisi amministrativamente, ma insieme possiamo rappresentare qualcosa di davvero forte, ognuno con le sue peculiarità. La collaborazione è importante, un ulteriore passaggio che lega i nostri territori”.