Il trombettista jazz albese Marco Vezzoso pronto per un grande tour fra Indonesia e Malesia | Prima tappa live l’11 luglio a Jakarta

0
269

Dopo aver conquistato consensi all’estero con il suo jazz raffinato, il trombettista jazz Marco Vezzoso sta già raccogliendo ottimi riscontri da parte di pubblico e critica con il nuovo album “Guarda che Luna… Again” (Davinci Edition/Egea), mentre si prepara a portare la sua musica live, con una serie di concerti in Italia e all’estero.

 

Il musicista, nato ad Alba e da 6 anni residente a Nizza, ha di recente partecipato al progetto Cabu Cabu, componendo la colonna sonora originale della fiction. Cabu Cabu è un cortometraggio, prodotto da Esserci scs, che affronta con il linguaggio della commedia, un classico ostacolo nel percorso interculturale: la resistenza a incontrare l’altro, motivata dalla diffidenza, dalla paura, dall’apparente mancanza di punti in comune. (http://www.cabucabu.it/)

 

L’11 Luglio da Jakarta, partirà il nuovo tour in Indonesia e Malesia, durante il quale Marco Vezzoso proporrà i diversi aspetti della sua musica e renderà omaggio ad alcuni grandi autori e compositori del panorama musicale italiano.
Il nuovo disco “Guarda che luna… again”, uscito di recente e disponibile in digital download, sulle piattaforme di streaming e in formato cd (Itunes: https://apple.co/2l0sGd5) è, infatti, un percorso nei classici della canzone italiana che il musicista ha rivisitato in chiave personale, su richiesta della label di Osaka che lo pubblica.
La copertina è un quadro dell’artista giapponese Shinya Sakurai conosciuto in Giappone e con il quale è entrato subito in sintonia, anche per la sua originalità e spontaneità.

 

Il disco è un percorso nella musica popolare italiana che vuole rendere omaggio alla melodia italiana e ad artisti come Modugno e Buscaglione. Il disco si intitola “GUARDA CHE LUNA… AGAIN” proprio per rinnovare il mio personale riconoscimento a questi grandi cantanti. – racconta Marco Vezzoso – Inoltre, durante il mio ultimo tour in Oriente il pubblico era affascinato in tutto e per tutto dalla nostra terra, così con questo album voglio onorare la nostra bella Italia”.

 

Marco Vezzoso, che vive a Nizza dove insegna al Conservatorio e dirige l’Ensemble de Cuivre dell’Opera di Nizza, è stato in tour con successo in diverse città del Giappone, e, dopo la pubblicazione dell’ultimo album, sta già lavorando a nuovi progetti discografici. Dalla sua ricerca musicale sono scaturiti i due album precedenti: “Jazz à Porter” (Map Milano/Egea), dal quale è tratto il brano “Resta in camera bi” scelto come sigla del programma di Radio Rai 1 “Tra poco in edicola” e live “Japan Live Tour – The Osaka concert”, registrato ad Osaka nel 2015 durante la precedente tournée in Giappone (pubblicato dalla label giapponese Davinci Editions/Egea). Con tournée in varie parti del mondo – tra cui Giappone, Cambogia e Indonesia – il disco uscito in Giappone e un nuovo tour internazionale, l’artista è un esempio di eccellenza italiana che ha acquisito consensi all’estero prima che nel suo Paese.

 

Date: 11 luglio Jakarta, Institut Francaise d’Indonesie; 12 luglio Jakarta, Pullman; 13 luglio Jakarta Ist Cultura italiana; 13 luglio Jakarta, Kini Ruang Bersama; 14 luglio Kuala Lumpur, No black tie; 15 luglio Kuala Lumpur, No black tie; 25 agosto Isole di Lerins Cannes; 25 settembre Nice, Auditorium Kosma.

 

Foto da Facebook