Serie C: per il Cuneo ultima chiamata in casa! Al “Paschiero” arriva il Monza | Viali suona la carica: “Conteranno le motivazioni”

0
458

cuneo dell agnello foto sitoDue partite, centottanta minuti, sei punti. Comunque lo si legga, il tempo che separa il Cuneo da un verdetto sulla propria stagione nel girone A di Serie C è ormai risicato. La realtà è lì alle porte, e non c’è più tempo per rimpianti.

 

Nella trentasettesima giornata di campionato i biancorossi tornano per l’ultima volta nella stagione regolare tra le mura amiche, per affrontare il Monza, con la speranza che non ce ne sia un’altra, valida per i playout. Sarà una chiamata cruciale, con tutti coinvolti, pubblico compreso, chiamato a raccolta con prezzi popolari per fare del “Paschiero” quell’arena in cui costruire la permanenza tra i Pro, come accaduto poche volte in questa stagione.

 

Di fronte una squadra che con il Cuneo condivide un percorso comune, fatto di salto tra i “grandi” appena dodici mesi fa e di un approccio importante con la nuova categoria, ma che, rispetto ai biancorossi, ha saputo lavorare sulla continuità e su un gruppo consolidato, che sin da settembre è stato in grado di racimolare i punti necessari per la tranquillità. Oggi i lombardi sono qualcosa in più di una bella sorpresa: sesti in campionato con 52 punti, possono ancora sognare la quarta piazza, distante appena due lunghezze, e non vorranno di certo fermarsi a Cuneo. Cuneo dove nello scorso agosto hanno già saputo vincere, passando 2-1 nella prima gara della stagione, valida per la Coppa Italia di Serie C. Sulla panchina dei padroni di casa sedeva Gardano, lontano dalla Granda ormai da mesi, su quella del Monza, invece, Zaffaroni, lì già l’anno precedente e lì tuttora. Sintomo di un progetto vincente, che ha dato ad una piazza importante una collocazione importante, secondo l’ordine delle cose.

 

Lo stesso ordine delle cose che vorrebbe un successo lombardo sabato. Lì servirà l’impresa, al Cuneo oggi di William Viali. Con lo scontro diretto Arzachena-Pro Piacenza, la sfida del Gavorrano a Gorgonzola e l’Arezzo impegnato nel difficile derby con il Pisa, ormai una cosa è certa: chi riuscirà a fare il colpaccio per primo, verosimilmente incanalerà il destino dalla propria parte.

 

“Conteranno le motivazioni – commenta VialiAffrontiamo la grande sorpresa della stagione, ma sappiamo che ci giochiamo tantissimo. Sarà difficile perché affrontiamo la miglior difesa del campionato, ma dobbiamo crederci. Hanno grande equilibrio, con tre-quattro giocatori che fanno la differenza. Sono già matematicamente ai playoff, ma possono ancora evitare il primo turno, quindi proveranno a vincere. Sarà dura aprire la gara, ma il risultato è troppo importante per noi, per cui dovremo giocarcela sul piano psicologico. Tre punti aprirebbero scenari importanti. Abbiamo provato diversi soluzioni di formazione, ma decideremo all’ultimo. La ricetta da qui alla fine: equilibrio misto alla fame. In questi momenti conta tutto, fino all’ultimo millimetro o all’ultimo centesimo di secondo. Ogni particolare può cambiare il destino di una stagione. I tifosi? Mi aspetto una mano da loro e che rispondano numerosi all’appello lanciato dalla società. La partita di domani ci dirà molto per quanto riguarda le ambizioni che possiamo avere. La differenza tra noi ed il Monza c’è, ma domani in campo non dovrà vedersi”.

 

Carlo Cerutti – Redazione Sportiva Ideawebtv.it

Foto Cuneocalcio.it