Mondovì: revocato il sequestro preventivo del sedime stradale: si procede con la messa in sicurezza di via Enzo Tortora

0
385

La Procura della Repubblica di Cuneo ha disposto la revoca del sequestro preventivo del sedime di via Enzo Tortora, nei pressi dell’ingresso carraio all’Istituto Alberghiero “Giolitti – Bellisario”.

Il provvedimento è subordinato e finalizzato all’effettuazione dei progettati lavori di messa in sicurezza.

“Si tratta – spiega il sindaco, Paolo Adriano – di un primo passo in direzione dell’auspicato ritorno alla normalità per studenti, docenti e residenti: amministrazione ed uffici si sono attivati tempestivamente per consentire, in tempi ridotti, un intervento di messa in sicurezza della strada finalizzato alla riapertura di una delle corsie al traffico veicolare a senso unico alternato. La strada, attualmente accessibile unicamente al transito pedonale, costituisce infatti collegamento di fondamentale importanza per l’accesso al quartiere di Piazza”.

In attesa delle necessarie autorizzazioni a procedere, la Giunta comunale aveva approvato, in data 8 febbraio, il progetto finalizzato al ripristino delle condizioni di sicurezza del tratto stradale interessato dalla frana del 29 dicembre scorso. L’importo complessivo dei lavori ammonta a 45.200 euro, finanziati grazie al contributo della Fondazione Crc e mediante fondi comunali. L’intervento comprende la realizzazione di un cordolo di cemento armato sottofondato a mezzo di pali trivellati di adeguata lunghezza, ancorati con tiranti in cemento armato precompresso. E’, inoltre, prevista una sistemazione puntuale dell’area. L’avvio dei cantieri è ipotizzabile entro la metà del mese di maggio, una volta effettuate le necessarie procedure di affidamento dei lavori.