Laboratori e spettacolo sulle tradizioni occitane per i bambini delle scuole della Valle Stura | Rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia di Vinadio, Demonte, Piano Quinto e Vignolo organizzato dall’Unione Montana Valle Stura grazie ai fondi della Le

0
533

L’Unione Montana Valle Stura, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Demonte “Lalla Romano” e con l’Istituto Comprensivo di Cervasca, organizza un laboratorio-spettacolo di lingua e tradizioni occitane rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia di Vinadio, Demonte, Piano Quinto e Vignolo.

Il progetto, che rientra tra le attività finanziate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la tutela delle minoranze linguistiche storiche (Legge 482/1999), si svolgerà nei mesi di aprile e giugno e coinvolgerà oltre 200 bambini tra i 3 e i 5 anni d’età.

“La solitudine vista da vicino, trasformata in gioia grazie all’amicizia che si crea con le persone che abbiamo a pochi passi, attraverso gentilezze e accortezze. Trumblin, il protagonista di questa storia, è un uomo solo e vecchio, con mille difficoltà nella sua casa sulla montagna: Casina Bounasera. Ma gli animali che gli stanno intorno, i bambini che gli pestavano l’erba quando giocavano a pallone nei prati, i giovani che venivano la sera a fargli passare notti insonni tra canti e vino, lo vanno a trovare e gli ricordano quante cose belle e importanti ha fatto per loro”.

I laboratori e gli spettacoli verranno condotti da Silvana Scotto (in arte Sosol mimoclown) e dai suoi allievi, che animeranno la scena con pupazzi di cartapesta e stoffa a dimensione umana, alcuni completamente mobili, altri a bastone. È prevista, inoltre, la partecipazione dei musicisti del gruppo occitano Gai Saber, che presenteranno ai bambini alcuni strumenti musicali tradizionali, come il flauto e la ghironda.

Per informazioni sulle attività di promozione e valorizzazione della lingua e della cultura occitana in Valle Stura: tel. 0171955555, email cultura@vallestura.cn.it