“Adotta uno Scrittore”: Marchetta, Manfredi, Barison e Magnone negli istituti della provincia ‘Granda’

0
333

Adotta uno Scrittore, l’iniziativa del Salone Internazionale del Libro sostenuta dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte in accordo con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte – Direzione Generale Regionale, si irradia capillarmente in tutta la regione Piemonte e coinvolge anche la provincia Granda, portando nelle classi degli Istituti di formazione gli scrittori contemporanei in dialogo con gli studenti.

 

Un’iniziativa riconosciuta in Italia come uno dei più originali ed efficaci progetti di promozione della lettura e della scrittura fra i giovani, che assolve anche a un importante dovere civico: in 15 anni sono state complessivamente 314 le adozioni, che hanno coinvolto 9.750 ragazzi, 4 case di reclusione, un ospedale e permesso a 128.000 studenti di entrare gratuitamente al Salone Internazionale del Libro.

 

Adotta uno scrittore permette a tanti studenti della provincia di Cuneo di appassionarsi alla lettura attraverso l’incontro con importanti scrittrici e scrittori. Un’iniziativa unica e particolarmente efficace che continuiamo a sostenere attraverso l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte” commenta il Presidente della Fondazione CRC, Giandomenico Genta.

 

Al via con gli appuntamenti venerdì 23 marzo presso il Centro Provinciale di Istruzione per gli Adulti di Cuneo dove si recherà la scrittrice Giusi Marchetta, classe ’82, insegnante e autrice, che a 7 anni dal suo esordio letterario L’iguana non vuole, torna in libreria con Dove sei stata, (Rizzoli), in cui  accompagna il lettore nella sua terra d’origine, la Campania, attraverso la storia di Mario che dopo 10 anni di assenza torna alla Reggia di Caserta, un luogo che l’autrice conosce bene, come ha raccontato recentemente al Venerdì di Repubblica: “Ci sono cresciuta. Mio nonno e mio padre erano i custodi e la famiglia di mia madre ci ha abitato a lungo”. L’autrice concluderà il suo percorso facendo tappa, in data ancora da definirsi, presso la libreria dell’Acciuga di Cuneo, dove i ragazzi del CPIA andranno in visita.

 

Novità dell’edizione 2018 di Adotta uno Scrittore, il coinvolgimento delle librerie indipendenti della regione risponde alla vocazione inclusiva che da sempre anima il Salone Internazionale del Libro. Oltre alla libreria sopra citata, ha aderito all’iniziativa anche anche la libreria Lettera_22 di Mondovì che il 7 maggio ospiterà Francesca Manfredi, ex allieva della Scuola Holden di Torino, dove ora insegna, e coautrice nel 2015 di 6Bianca, serie teatrale in sei episodi ideata da Stephen Amidon e realizzata dal Teatro Stabile di Torino. La scrittrice è stata “adottata” dall’Istituto di Istruzione Superiore Giolitti-Bellisario-Paire di Mondovì dove si recherà lunedì 16 aprile.

 

Gli altri scrittori “adottati” da istituti della provincia Granda sono: Iacopo Barison, candidato al Premio Strega 2015 con Bianca + Stalin (Tunué), che è stato invece assegnato all’Istituto di Istruzione Superiore Arimondi Eula di Racconigi, dove si recherà mercoledì 11 aprile e venerdì 27 aprile per un incontro intensivo dalla mattina al pomeriggio e Marco Magnone, docente alla Scuola Holden e recentemente impegnato nella stesura, assieme a Fabio Geda, della saga per ragazzi Berlin (Mondadori), è lo scrittore adottato dall’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Verzuolo, dove sarà martedì 8 e mercoledì 9 maggio, mentre martedì 17 aprile sarà alla libreria La Luna e i falò. I profili di tutti gli autori alla pagina del Bookblog del Salone.