Sciopero delle prestazioni straordinarie e aggiuntive, per tutti i lavoratori di Poste SpA in Piemonte

0
292

Le Organizzazioni Sindacali SLP-CISL, SLC-CGIL del PIEMONTE hanno proclamato lo sciopero delle prestazioni straordinarie e aggiuntive, per tutti i lavoratori di Poste SpA su tutto il territorio Regionale nel seguente periodo:

dal 21 LUGLIO 2017 al 19 AGOSTO 2017, con esclusione del giorno 31 luglio 2017 per scadenza presentazione Dichiarazione dei Redditi, Modello Unico.

Le motivazioni dell’agitazione sono da ricondursi:

nei Servizi Postali
– alle grandi carenze di organico del personale Portalettere con conseguente ricorso allo straordinario, diventato ormai normale orario strutturale nella prestazione del Portalettere;
– all’organizzazione del lavoro, completamente allo sbando con grandi sperequazioni tra una zona e l’altra, con mezzi e strumenti di lavoro insufficienti ed inefficienti;
– al recapito a giorni alterni espressamente condannato dalla Comunità Europea, che penalizza oltremodo l’occupazione e priva i Cittadini di un fondamentale diritto.

negli Uffici Postali
– grande carenza di organico, con Sportelli costantemente sguarniti che costringono i lavoratori ad operare in difficili condizioni ed i Cittadini Clienti/utenti a lunghe code;
– Uffici stabilmente chiusi anche in località non marginali che privano gli abitanti dei Servizi Postali.

Con gli scioperi degli straordinari per un mese, le Organizzazioni Sindacali SLP-CISL e SLC-CGIL intendono far recedere l’Azienda Poste dalle attuali nefande politiche e riorganizzazioni, al fine di mantenere Poste Italiane un asset del Paese, dei Cittadini, dei Risparmiatori, dei Pensionati, dei Lavoratori.

Ci scusiamo se per raggiungere questo obiettivo qualche inevitabile disagio potrà essere patito dalla Collettività ma, siamo certi, che se saremo uniti, insieme, alla fine, questa grande battaglia, che ci auguriamo comune, veda ancora POSTE ITALIANE nel novero delle Aziende che creano occupazione, erogando Servizi al Paese.