Con la musicoterapia e il canto si ritrova la capacità di comunicare | Il Coro degli Afasici della Provincia di Cuneo in concerto sabato 17 giugno, a Fossano

0
255

Sabato 17 giugno, alle 16.45 nel teatro dei Battuti Bianchi di Fossano, l’associazione ALICe Cuneo Onlus presenta il Coro degli Afasici, progetto triennale messo in campo grazie al sostegno delle Fondazioni CRC, CRF, CRT e Associazione Alessio, con il supporto della Fondazione Fossano musica, del CSV Società Solidale e il patrocinio dell’Ordine dei Medici della provincia, dell’ASL Cn 1 Cn 2 e della Fondazione NoiAltri Onlus.

Seguirà, alle 17.30 la prima esibizione del Coro degli Afasici della Provincia di Cuneo con l’accompagnamento dei musicisti della Fondazione Fossano musica: un concerto che, siamo certi, saprà suscitare nel pubblico molte emozioni oltre che sensibilizzare.

Ad aprire e chiudere l’esibizione ci saranno le letture di Margherita Fumero; messaggi liberamente ispirati al libro “Càpita” della scrittrice braidese Gina Lagorio, colpita da ictus. Parole di una storia fra realtà, sogno e riscatto, una storia che… capita.

“Con la musicoterapia ed il canto si ritrova la capacità di comunicare” questo il titolo del progetto che l’associazione provinciale per la lotta all’ictus cerebrale sta realizzando da un anno coinvolgendo una trentina di persone – giovani e non – di diversi comuni della Granda, colpite da afasia, una grave condizione che impedisce la comunicazione ma che può migliorare reversibilmente attraverso la terapia.

Una di queste è proprio la musicoterapia, una tecnica in grado di far ritrovare la parola, attraverso canzoni capaci di smuovere emozioni e ricordi. Risentire la propria voce è un’emozione enorme e poterla usare di nuovo è una spinta grandissima per dirsi “ci sono ancora, non sono finito” e tirar fuori le proprie capacità di recupero.

Tutti i martedì e i venerdì i partecipanti al progetto – ai quali ALICe ha assicurato, in collaborazione con enti ed associazioni, anche un servizio di trasporto dai loro paesi e città -, si sono ritrovati nella sede fossanese per seguire le lezioni di musicoterapia diretti dai docenti del corso, i musicoterapisti Maurizio Scarpa e Margherita De Palmas.
Il progetto è un esempio concreto di nuovo welfare in cui il privato sociale cerca di dare risposte ai bisogni che il pubblico, per mancanza di fondi, spesso, non è in grado di soddisfare.

L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Fossano e sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.aliceitalia.org.
Sarà presente anche la presidente della Federazione nazionale Alice Italia, Nicoletta Reale.
Per informazioni: [email protected]