Rally di Alba 2017, tutto esaurito con 127 iscritti | La gara, valida per la Coppa Italia si corre il 17 e 18 giugno

0
205

Il lavoro certosino dei ragazzi del Cinzano Rally Team e le spettacolari prove speciali sulle strade delle Langhe confermano di essere un’accoppiata vincente e raccolgono ben 127 iscrizioni per l’undicesima edizione del Rally di Alba, in programma il 17 e 18 giugno.

Al debutto sulle strade albesi ci saranno il tre volte campione europeo Luca Rossetti, navigato da Eleonora Mori, con la Toyota Gt86 e Andrea Nucita (in coppia con Marco Vozzo) sulla Peugeot 208 di classe R5.

Quattro le Wrc al via: la Citroen Ds3 de “Il Valli”-Cirillo la Ford Focus di Pettenuzzo-Tirone e le Ford Fiesta di Gino-Ravera, secondi lo scorso anno e di Mauro Miele che proverà a difendere il titolo conquistato lo scorso anno dal figlio Simone.
Nella pattuglia di R5, ben undici al via, difficile fare pronostici. Luca Cantamessa e Lisa Bollito, sono quasi padroni di casa ad Alba e conoscono bene il percorso che affronteranno con una Hyundai i20 ma Jacopo Araldo (Fiesta) e Marco Colombi (Skoda Fabia) saranno da tenere sott’occhio e dal mazzo di protagonisti potrebbe uscire più di un jolly con Riccio, Gagliasso, Marasso, Ronzano, Biggi, Rovera, Riva.
E che dire della classe R2B con 16 vetture al via oppure della N2 che conta 21 iscritti?

#RA Show a tutto spettacolo

Tra le novità del 2017 c’è un secondo passaggio, alla domenica pomeriggio, sul tracciato della prova spettacolo che si svolge al sabato sera.

Il tracciato della zona industriale di Corso Asti, ad Alba, vicino alla concessionaria Unicar sarà poi animato dal grande spettacolo #Ra Show.

Da venerdì 16 alle ore 18.30 fino alle 17 di domenica 18 giugno sulla pista si alterneranno le esibizioni di drifting, prototipi a due e quattro ruote, quad e moto.

Tra i protagonisti delle evoluzioni Graziano Rossi, Uccio, Davide Bannò, Loris Rosati. Ospite gradito e atteso sarà Gianfranco Basso con la Hyundai del team Brc che usa nell’europeo. Domenica 18 giugno, in mattinata verranno estratti 3 fortunati spettatori che saliranno con il campione d’Italia per un giro del tracciato.
Il percorso e il trofeo Silvio Stroppiana

Il geometra Bruno Montanaro, presidente del Cinzano Rally Team illustra il percorso: «Si parte sabato 17 giugno alle 19.54 da piazza Michele Ferrero, nel cuore di Alba, per raggiungere la vicina prova spettacolo, lunga 2,6 km, nella zona industriale di corso Asti.

Domenica mattina nuovo via alle 7.30 per affrontare le prove speciali. Quella di Roddino, che parte da Borine, raggiunge Roddino e prosegue fino a Pezzea; quella di Igliano che parte da Costa San Luigi, nella Langa Monregalese, tocca Igliano, Torresina e raggiunge Paroldo dopo 18,47 km.

Infine la prova speciale di Murazzano di 13,59 km che tocca le borgate Lovera, La Martina e raggiunge Madonna della Neve.

In più c’è un altro giro, per 1,35 km, sul circuito di corso Asti ad Alba».
Nel corso della giornata i concorrenti torneranno per due volte ad Alba per parco assistenza e riordino, tutti concentrati in piazza Medford.

Gran finale con premiazione e sfilata sul palco di tutte le auto che completeranno #RA17 in piazza Michele Ferrero a partire dalle 17.45.

Per il terzo anno il vincitore assoluto della gara, oltre a essere accompagnato sul podio dagli sbandieratori di Alba riceverà il Trofeo Stroppiana per ricordare Silvio che a inizio secolo guidò la rinascita del Rally di Alba.

Il Montepremi degli organizzatori e gli altri trofei

Il Rally di Alba 2017 sarà valido per la Coppa Italia prima zona e per il Montepremi Organizzatori Coppa Italia prima zona che vede gli organizzatori dei rally di Alba, Lanterna, Valli Cuneesi e Rubinetto assieme alla Michelin mettere in palio un ricco montepremi.

Per consultare il regolamento è disponibile il sito www.coppaitaliazona1.it.
La gara di Alba sarà valida anche per Trofei Renault Rally Clio R3 di zona, Twingo R2 e wingo R1; per la Michelin R2 Rally Cup e per l’N2 Rally Series.

Coppa Biglino per ricordare un amico

Sono passati dieci anni dalla prematura scomparsa di Gianni Biglino, pilota e grande amico del Rally di Alba. La famiglia e gli amici lo ricorderanno per tutta la gara e sul palco d’arrivo assegnando il trofeo Biglino al vincitore della classe N3.
L’Albo d’oro

1979 1° Rally di Alba e delle Langhe Dario Cerrato – Dezzani Opel Kadett gruppo 2
1980 2° Rally di Alba e delle Langhe Andrea Betti – Luca Betti Lancia Stratos
1981 3° Rally di Alba e delle Langhe Pier Felice Filippi – Paolo Dimela Lancia Stratos
1982 4° Rally di Alba e delle Langhe Franco Cassinis – Marina Mandrile Lancia Stratos
2001 Rally di Alba 2001 Armando Defilippi – Enzo Colombaro Renault Clio Williams Kit
2002 Rally di Alba 2001 Roberto Botta – “Gil” Calleri Renault Clio Williams
2003 Rally di Alba 2003 Armando Defilippi – Stefano Rivetti Renault Clio Williams
2004 Rally di Alba 2004 Piergiorgio Deila – Claudio Vischioni Fiat Punto Super 1600
2005 Rally di Alba 2005 Roberto Botta – “Gil” Calleri Renault ClioSuper1600
2006 Rally di Alba 2006 Marco Bernardelli – Gabriele Romei Fiat Punto Super 1600
2007 Rally di Alba 2007 Roberto Botta – Gil Calleri Peugeot 206 Wrc
2008 Rally di Alba 2008 Piergiorgio Deila – Corrado Botto Peugeot 206 Wrc
2015 Rally di Alba 2015 Luca Betti – Francesco Pezzoli Peugeot 207 Super 2000
2016 10° Rally di Alba Simone Miele – Roberto Mometti Ford Fiesta Wrc

Tutti i dettagli su Internet e Facebook

Tutti i dettagli dell’11° Rally di Alba sono pubblicati sul sito www.rallyalba.com e sulla pagina www.facebook.com/rallyalba. Alcuni passaggi delle prove speciali verranno trasmessi in diretta streaming dal sito www.rally.it mentre tutta la gara verrà seguita in tempo reale, anche raccogliendo i commenti a caldo, ps per ps, dal sito www.rallylink.it.