Interventi della Guardia di Finanza a contrasto del lavoro irregolare ed in “nero” nel saluzzese

0
352

I finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Saluzzo, nell’ambito delle attività svolte a contrasto del lavoro nero e/o irregolare, hanno effettuato una serie di controlli in materia di normativa sul lavoro al fine di verificare la regolare assunzione del personale impiegato presso diverse aziende locali.

Le Fiamme Gialle durante gli interventi ispettivi hanno individuato presso le attività ispezionate, nello specifico due panetterie, un’agenzia immobiliare ed un ambulante, un lavoratore irregolare e cinque lavoratori completamente “in nero”. All’esito dell’attività gli ispettori hanno quindi redatto i verbali di accertamento e notificazione in cui hanno provveduto all’irrogazione della c.d. maxi-sanzione, ex art. 36- bis del D.L. 04.07.2006 nr.223 in capo ai datori di lavoro, segnalandone l’esito agli Enti preposti in materia del lavoro ed all’Agenzia delle Entrate competenti.

Il contrasto all’impiego irregolare di personale, oltre a rientrare tra gli obiettivi strategici del Corpo, riveste un’importanza notevole, soprattutto per quanto concerne la sicurezza dei lavoratori, nonché per il riconoscimento dei diritti previdenziali e contributivi degli stessi.

Particolare attenzione viene dedicata al comparto anche in ragione dell’effetto che produce l’impiego di manodopera in nero o irregolare in un mercato di libera concorrenza ove chi rispetta le regole, dovendosi confrontare con imprenditori “sleali”, viene a trovarsi in una posizione sfavorevole