Serrati controlli dei Carabinieri di Saluzzo: un arresto, perquisizioni e sequestri di droga | Previsti ancora per la stagione estiva incisivi controlli nel centro urbano e nei comuni con afflusso tutristico

0
481

Prosegue senza sosta l’attività di controllo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Saluzzo.

Nei giorni scorsi, nel centro abitato di Saluzzo è stato pianificato un articolato servizio composto da numerosi uomini e mezzi delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile, finalizzato al controllo della circolazione stradale, al contrasto del traffico di stupefacenti, nonché alla prevenzione e repressione dei reati predatori.
Ad integrare il dispositivo messo in campo, sono anche intervenuti alcune unità cinofile della Polizia Penitenziaria di Asti, per la ricerca di sostanze stupefacenti.

Nel centro abitato sono stati attuati numerosi posti di controllo in arterie principali e sono stati sottoposti a controllo oltre 10 esercizi commerciali, alcuni dei quali con l’ausilio dei cani antidroga, atteso che al loro interno erano state segnalate, in più occasioni, attività illecite di spaccio e consumo di droghe.
Durante i serrati controlli, due ragazzi poco più che diciottenni sono stati trovati in possesso di piccole quantità di hashish e marijuana, motivo per il quale sono stati segnalati alla competente Prefettura di Cuneo per detenzione di droga per uso personale.

A uno di loro è stata anche ritirata la patente poiché aveva l’immediata e diretta disponibilità di un mezzo di trasporto.

Un minorenne di origini africane è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino, poiché trovato in possesso di una bicicletta asportata poco prima nei pressi di un supermercato della città. Dovrà rispondere del reato di furto aggravato. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto.

Nel corso dei numerosissimi controlli di persone e mezzi, i Carabinieri hanno sottoposto a controllo un’autovettura sulla quale viaggiavano due donne di origini slave, residenti a Torino. A seguito di più approfonditi accertamenti, una di loro è risultata colpita da un ordine di carcerazione al quale si era sottratta da circa un anno, dovendo espiare 8 mesi di reclusione a seguito di condanna per il delitto di furto in abitazione.

La donna è stata quindi condotta presso la casa circondariale di Torino “Le Vallette”, a disposizione dell’autorità Giudiziaria mandante.

Un giovane del luogo è stato denunciato alla Procura di Cuneo perché sorpreso alla guida di un motoveicolo in stato di alterazione psicofisica determinata dall’assunzione di droghe.

Al trasgressore è stato sequestrato il mezzo di trasporto e contestata anche la guida senza patente perché mai conseguita.

Nel corso del servizio, complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per infrazioni al Codice della Strada ed altre violazioni per circa 2.500,00 e sono stati controllati oltre 150 soggetti, di cui 40 stranieri, 60 veicoli e sono state eseguite 10 perquisizioni personali e locali.
Con l’approssimarsi della stagione estiva saranno disposti più incisivi controlli nel centro urbano di Saluzzo e nei comuni interessati dall’afflusso di turisti.