Saluzzo: riaperto l’Ostello del Po

0
104

Dopo l’evento alluvionale dello scorso novembre, riapre l’Ostello del Po, sito a Paracollo (Saluzzo) presso il ponte Pesci Vivi. La struttura, un’antica casa cantoniera, resa inagibile dall’esondazione del Po, ha riaperto in occasione del 1° maggio, grazie all’intervento del Parco del Monviso e al lavoro dei gestori.

 

 

Sono stati realizzati, dal Parco del Monviso, numerosi interventi per ripristinare la struttura: l’acqua, infatti, ha invaso tutto il piano terra, rendendo necessaria la sostituzione di serramenti e di mobili, oltre che il rifacimento degli impianti e la ritinteggiatura dell’edificio.
Con la collaborazione degli attuali gestori si è provveduto inoltre alla pulizia e alla rimozione dei detriti lasciati dalla piena, sia nel giardino che lungo le sponde.
L’Ostello si presenta come una moderna struttura ricettiva, pensata soprattutto per il turismo giovane e sportivo. Situato in un punto strategico, immerso nel verde, a pochi chilometri da Staffarda e da Saluzzo, costituisce un ottimo punto base per escursioni nel territorio del Monviso.

 

Particolarmente adatto per il gruppi, l’Ostello offre anche la possibilità di affittare l’intera struttura per organizzare eventi o feste. Dallo scorso anno, inoltre, in collaborazione con l’Abbazia di Staffarda, nell’ambito della Carta Europea del Turismo Sostenibile, l’Ostello promuove il cicloturismo: per tutti i ciclisti e soci Fiab sconto del 10% sull’entrata all’ Abbazia e per un pernottamento con prima colazione presso l’Ostello.
Per info: tel. 349.5170538 – [email protected] – www.ostellodelpo.org – https://www.facebook.com/ostelloparcodelpo/

 

c.s.

Foto Andrea Confalonieri