Porte aperte al centro operativo Enel di Borgaretto per gli studenti del Vallauri di Fossano | Un’iniziativa nata con l’obiettivo di creare un ponte tra scuola e mondo del lavoro

0
579

Un’ottima opportunità per gli studenti del 5° anno dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Vallauri” di Fossano per conoscere da vicino il mondo dell’energia.

I ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno infatti visitato il Centro Operativo di Borgaretto grazie a e-distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica.

La giornata di formazione si inserisce tra le tantissime iniziative promosse in Piemonte da Enel e rivolte alle scuole, con il duplice obiettivo di diffondere la conoscenza del funzionamento degli impianti di distribuzione dell’energia elettrica e di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro.

Tantissime le curiosità emerse da parte dei ragazzi durante la visita: dalla gestione delle tante piccole sfide quotidiane, alla risoluzione dei guasti, alle aspettative di crescita professionale all’interno dell’Azienda e i desideri legati al futuro lavorativo.

Il personale di e-distribuzione ha introdotto la visita al Centro Operativo illustrando il funzionamento delle sofisticate tecnologie grazie alle quali è possibile effettuare un’attenta e costante attività di monitoraggio della rete elettrica di Media e Bassa Tensione.

La strumentazione presente nel Centro Operativo permette, in caso di criticità, di intervenire immediatamente da remoto consentendo di isolare il tratto di rete danneggiato attraverso manovre in telecomando.

Queste tecnologie consentono di restituire immediatamente elettricità alle utenze permettendo di ridurre drasticamente i tempi di ri-alimentazione della clientela.

Durante la visita sono state illustrate le procedure di manutenzione fondamentali per garantire la massima qualità del servizio elettrico e lo svolgimento in sicurezza delle attività operative; il tutto in modo interattivo, coinvolgendo attivamente i partecipanti.

Un ottimo laboratorio per entrare a diretto contatto con il mondo dell’energia e con i dispositivi tecnici che i ragazzi studiano nelle ore di lezione a scuola e che, in futuro, potranno rappresentare per loro un potenziale ambito d’impiego.

“Enel crede e investe nella formazione delle nuove generazioni – afferma Davide Ricci, Responsabile esercizio rete di e-distribuzione per il Piemonte e la Liguria. Per questo organizziamo frequenti incontri con le scuole ed offriamo l’opportunità di accedere ai percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Per Enel, impegnata in attività innovative e ad alto contenuto tecnologico, è fondamentale investire nella formazione e avvalersi della collaborazione di giovani intraprendenti e preparati”.