Denunciato 44enne alessandrino per evasione e minacce | Il pregiudicato già sottoposto agli arresti domiciliari, da in escandescenza e brandisce un coltello contro il personale del 118 intervenuto in suo soccorso

0
378

I Carabinieri della Stazione di Felizzano hanno denunciato per evasione e minacce un cittadino italiano di 44 anni, pregiudicato, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Una pattuglia interveniva alle 02.30 del 6 aprile in una via del centro storico di Alessandria perché il personale del 118 aveva problemi con un uomo che aveva richiesto il personale sanitario perché non stava bene, arrivando poi a minacciarli con un coltello.

Sul posto i militari trovavano sulla strada due ambulanze e due persone, una delle quali, ovvero il 44enne, inveiva subito contro i militari, mentre l’altra persona, ovvero il padre dell’esagitato, cercava di calmarlo.

I militari accompagnavano il 44enne nell’appartamento di residenza a riuscivano dopo un po’ di tempo a calmare l’uomo. Ricostruivano poi quanto accaduto col personale del 118 ovvero che al loro arrivo l’uomo era molto agitato e, senza un apparente motivo, aveva afferrato un coltello da cucina brandendolo contro di loro.

A quel punto è intervenuta un’ambulanza medicalizzata e chiamati i Carabinieri per riportare la situazione in sicurezza.

Una volta calmato dai militari, il 44enne è stato quindi visitato dal medico e successivamente accompagnato al Pronto soccorso di Alessandria dove venivano prestate le prime cure.

Successivamente è stato quindi trasferito nel reparto psichiatrico visto il suo grave stato di agitazione.

I militari intervenuti hanno proceduto comunque a denunciare il 44enne all’Autorità Giudiziaria per evasione, perché senza autorizzazione l’uomo aveva lasciato la sua abitazione per raggiungere la strada, inoltre è stato anche denunciato per le minacce, rivolte nei confronti del personale sanitario durante il loro intervento.