Cuneo: nuovi incentivi comunali per la riqualificazione del centro storico e di corso Giolitti

0
808

Una nuova serie di agevolazioni fiscali per il Centro Storico di Cuneo.

L’Amministrazione Comunale infatti, con l’obiettivo di proseguire nel percorso di riqualificazione intrapreso con il progetto di restauro dei fabbricati di Via Roma, che attraverso una metodologia innovativa ha portato ottimi risultati, ha previsto nuove agevolazioni per gli interventi di tinteggiatura dei fabbricati.

Con Delibera di Giunta Comunale n.206 del 22.09.2016 sono state approvate le nuove modalità di distribuzione degli incentivi comunali, con l’intenzione di promuovere e completare progetti di riqualificazione urbana intrapresi sia dall’Amministrazione Comunale che dai privati.

L’ufficio di Arredo Urbano e Tutela del Paesaggio ha quindi predisposto il “Progetto di erogazione dei contributi a fondo perduto e delle agevolazioni per gli interventi di tinteggiatura nella Città Storica ed in Corso Giolitti” contenente anche lo Schema di Convenzione da sottoscrivere con i proprietari o i loro rappresentanti che intendono aderire all’iniziativa e che norma, oltre alle modalità di erogazione delle agevolazioni e dei contributi, anche le modalità di esecuzione dei lavori e del controllo degli stessi (il regolamento può essere consultato al seguente link http://www.comune.cuneo.gov.it/territorio/arredo-urbano-e-tutela-del-paesaggio/arredo-urbano/progetto-di-riqualificazione-del-centro-storico-e-di-corso-giolitti.html).

È stata prevista l’assegnazione di contributi in modo differente rispetto agli anni precedenti, distribuendo indistintamente in tutta la parte storica le agevolazioni, consentendo quindi l’esonero dell’occupazione del suolo pubblico per i cantieri siti nel Centro Storico che realizzino interventi di tinteggiatura o di restauro di facciata per un periodo temporale pari a 60 giorni massimi. [Per Centro Storico si intende tutto l’abitato a partire da Piazza Torino fino a Corso Giolitti, suddiviso nel dettaglio in Centro Storico Aulico (da Piazza Torino a Piazza Galimberti) ed in Centro Storico Ambientale (da Piazza Galimberti – esclusa – a Corso Giolitti)].

Inoltre per il periodo 2016-2017 sono state individuate due vie pedonali del Centro storico per le quali si prevedono, come forme di agevolazione (a seguito della presentazione di un progetto di restauro o tinteggiatura della facciata conformi ai regolamenti vigenti), l’erogazione di un contributo a fondo perduto pari al 26% dell’importo totale escluso Iva (tenuto conto degli importi massimali indicati nel Progetto) e l’esonero dal canone di occupazione delle aree pubbliche o ad uso pubbliche come previsto dall’art. 28 comma dd) del regolamento Cosap del Comune di Cuneo, per un periodo temporale non superiore a 90 giorni (salvo proroghe motivate e concesse dall’Amministrazione):

– Via Dronero, che ha subito un radicale cambiamento negli ultimi anni, diventando via pedonale e “cuore” delle attività di ristorazione cuneese;
– Contrada Mondovì, nella quale diversi interventi sono stati realizzati ma che non ha ancora una sua caratteristica di unitarietà.

A completamento dell’intervento comunale di riqualificazione di Corso Giolitti intrapreso dall’Amministrazione sono previsti, per entrambi i lati del corso, forme di agevolazione simili a quanto indicato sopra, sia per la riqualificazione dei portici che per la tinteggiatura delle facciate, così suddivise:

– esenzione occupazione suolo pubblico per un periodo non superiore a 90 giorni (fatte salve eventuali proroghe motivate concesse dall’Amministrazione comunale);
– contributi a fondo perduto pari al 20% dell’importo totale dei lavori di tinteggiatura escluso IVA (tenuto conto degli importi massimali indicati nel Progetto);

«L’Amministrazione comunale – dichiara il Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica Luca Serale – dimostra la volontà di proseguire nell’opera di riqualificazione del centro cittadino. Dopo gli importanti risultati conseguiti in via Roma, a detta di tutti diventata un vero e proprio gioiellino, adesso parte questa nuova serie di incentivi estesi fino a Corso Giolitti, che credo ci permetteranno di rendere la nostra Cuneo ancora più bella.

Proprio gli interventi su quest’ultima area, uniti all’intervento di riqualificazione in atto, permetteranno di restituire a Corso Giolitti la dignità che merita, consentendo inoltre di fornire quelle risposte agli abitanti della zona che da tempo ci sollecitavano ad intervenire.»