Fossano-Lezha, gemellaggio turistico e anche produttivo | Scambio di onorificenze simboliche tra il sindaco Sordella e il vice collega albanese Hafizi

0
490

Un patto non solo turistico ma anche produttivo tra le Città di Fossano e di Lezha (Alessio, Albania) che accelerano in tal modo il cammino di Gemellaggio oramai solidamente intrapreso grazie al ruolo logistico svolto da varie istituzioni economico-finanziarie di territorio, Crf in primis e varie associazioni di categoria.

Accolta dal sindaco Davide Sordella e dall’assessore Simonetta Bogliotti, la delegazione di Lezha – formata dal sindaco Enver Hafizi, dall’assessore Petrit Marku e dalla consulente turistica Silvana Ndoj – ha esposto i principali punti di affinità e anche di convergenza tra Fossano e Lezha, in termini di complementarietà turistica e di investimento industriale.

“Stiamo aiutando con la leva fiscale e amministrativa di competenza locale – ha spiegato Sordella – le attività produttive e manifatturiere, vero motore economico del territorio e traino per tutti gli altri settori. Lo sviluppo e l’ampliamento produttivo locale è utile anche a rafforzare le aziende interessate nella ricerca di nuovi mercati di sbocco commerciale e distributivo. L’Albania, porta dei Balcani, è un interlocutore strategico in ciò”.

Il vicesindaco Hafizi, a nome della delegazione è della città amministrativa, ha consegnato a Sordella una onorificenza simbolica di Lezha, ricevendo dal primo cittadino fossanese la riproduzione di un dipinto che ritrae una molteplicità di mani intente a sorreggere il nucleo urbano antico.
Della delegazione facevano parte anche il giornalista Alessandro Zorgniotti, il collega Gian Franco Basso e la Soprano albanese Alisa Katroshi, che a inizio autunno interpreterà un concerto in Fossano, presso la chiesa dei Battuti Bianchi, sotto l’egida della Crf.

Nelle relazioni internazionali – è stata la battuta conclusiva di Sordella – il nostro ambasciatore è il presidente Beppe Ghisolfi, che ringraziamo per questo lavoro svolto a beneficio di una comunità più vasta”.