Bra: più di 29 mila prestiti per una biblioteca civica “diffusa” | Un anno di intensa promozione della lettura, verso un 2017 dalle grandi novità

0
469

29252 prestiti in un anno, praticamente una media di 80 libri distribuiti ogni giorno a giovani e adulti nella struttura di via Guala, ma anche a studenti delle scuole cittadine, utenti di studi pediatrici e sale di vaccinazione, pazienti di cliniche e case di riposo, frequentatori di bar e locali cittadini.

Anche nel 2016 la biblioteca civica di Bra ha fatto registrare importanti numeri nella promozione della lettura sul territorio, confermando la cifra record di quasi un libro prestato per ogni abitante.

 

Nel dettaglio, la sala Adulti è stata a disposizione del pubblico per 288 giorni, per un totale di 1850 ore e 6443 volumi distribuiti, tra cui figurano oltre 450 novità catalogate, acquistate o acquisite per donazione.

Grande successo per la Sala Ragazzi che, oltre ad aver prestato oltre 13 mila libri, ha accolto 200 classi delle scuole materne ed elementari in visita e 46 laboratori di lettura nell’ambito di Nati per Leggere, a cui si sommano anche 10 incontri a tema multiculturale nelle Aule intercultura dei circoli didattici e 20 laboratori svolti durante il Salone del Libro per Ragazzi.

Più di 8600 i prestiti decentrati negli istituti scolastici sotto la Zizzola, 157 quelli negli studi pediatrici e nelle sale vaccinazione e oltre 500 quelli nei reparti e nel pronto soccorso dell’Ospedale Santo Spirito, oltre che nella Clinica Città di Bra, nella Residenza per anziani Mario Francone e nella Comunità Redancia di Sanfrè.

Da segnalare anche la diffusione del bookcrossing – libera condivisione di libri – in una quarantina di locali braidesi convenzionati e in biblioteca, in collaborazione con l’associazione “Bra Bookcrossing”.

Infine, in biblioteca a Bra non sono mancate le occasioni per incontrare dal vivo scrittori che appassionano grandi e bambini, come Silvano Bertaina, autore de “Il vitellino Teo, nonno Toro e le formiche birichine”, Marco Pastonesi, autore ed ex giornalista della Gazzetta dello Sport, Enrica Tesio, blogger e penna de “La verità, vi spiego, sull’amore” e Michele Chiesa con le sue “Dodici piccole follie”.

E, se il 2016 ha confermato grandi numeri e consolidato il ruolo della storica istituzione braidese nel campo della promozione della lettura e della cultura, il 2017 riserverà agli utenti sorprese e opportunità: il restyling di alcuni spazi, il miglioramento delle modalità di fruizione e l’intitolazione della Sala Adulti a Giovanni Arpino sono solo alcune delle novità che la biblioteca civica di Bra in questo nuovo anno offrirà alla sua città.