Cuneo – Stadio del Nuoto, Fantino assicura: “A fine gennaio ripartiranno i lavori”| Durante la seduta del Consiglio comunale richiesti anche chiarimenti sul nuovo appalto per la gestione dei parcheggi

0
372

Perché il Comune non gestisce in proprio i parcheggi comunali, evitando di affidarli a terzi? E’ la domanda posta nella seduta del Consiglio comunale di Cuneo di ieri, lunedì 28 novembre, da Moderati, Gruppo Misto di Minoranza e Pd attraverso un’interpellanza esposta dal consigliere Mario Di Vico.

 

Il riferimento è al nuovo appalto sulla gestione dei parcheggi comunali. L’assessore Davide Dalmasso ha spiegato che il bando (da 9,4 milioni di euro) sarà pubblicato entro la fina della settimana: “Riguarda la gestione di 2.048 parcheggi blu – ha detto – e viste le difficoltà di personale non è possibile gestirli direttamente”. E sulla durata dell’appalto, ha chiarito: “E’ di 7 anni per permettere al proponente di ammortizzare i costi di investimento: sono da cambiare 90 parchimetri sul territorio, in più c’è da gestire anche il parcheggio di piazza Boves, l’area dei pesi pubblici e l’area camper alla Casa del Fiume”.

 

L’assessore ha parlato inoltre di una razionalizzazione delle tariffe dei parcheggi: in piazza Galimberti e corso Nizza riduzione da 1,6 a 1,5 euro per la prima ora, nel resto della città da 60 a 50 centesimi nelle zone più esterne, da 1,10 ad un euro nelle zone intermedie. Non completamente soddisfatto della risposta Di Vico: “Secondo me ci sarebbero altre soluzioni – ha detto -, così ci facciamo gestire sempre da altri, su tutto. Le amministrazioni allora non servono più”.

 

Gli stessi gruppi hanno presentato un’altra interpellanza, per avere chiarimenti sullo Stadio del Nuoto e sul completamento dei lavori, che prevedono il centro estetico e la vasca ricreativa. L’assessore Valter Fantino ha rassicurato gli interpellanti: “La partita è importantissima, sono d’accordo, per questo la sto seguendo da vicino. Il tribunale di Asti ha acconsentito alla richiesta di concordato per l’affitto di un ramo d’azienda avanzata dal Centro Sportivo del Roero, che gestisce lo Stadio del Nuoto. Questo è il primo tassello, molto importante: poi c’è il mondo delle banche, un altro attore importante, c’è da valutare la dilazione di alcuni finanziamenti, ma anche questa fase a giorni credo che sarà chiusa. Si può ipotizzare quindi la ripresa dei lavori per il terzo lotto per la fine di gennaio o l’inizio di febbraio”.

 

Gabriele Destefanis