Maraman: iniziative culturali in Valli Grana e Maira per promuovere la tradizione occitana

0
431

Maraman, avverbio occitano oggi un po’ in disuso, significa improvvisamente, a sorpresa: e con lo spirito della novità e della sorpresa i musei e punti espositivi delle Valli Maira e Grana presentano tutti insieme una proposta culturale che mira a concretizzare in un’immagine unitaria il “paesaggio culturale” che caratterizza queste due vallate alpine.

 

Ogni museo è il fautore dell’iniziativa che propone ed il sostenitore di tutti gli altri musei.

 

La rassegna di eventi, incontri e spettacoli, tutti a ingresso gratuito, che prende il via in ottobre e si concluderà a giugno 2017, è il primo risultato di un lavoro collettivo di rete condotto da 25 musei uniti dalla volontà di lavorare insieme per organizzare e sviluppare da protagonisti un’offerta culturale unitaria e dinamica. La proposta, che vuole progressivamente arricchirsi, coinvolgere e diventare nuovo elemento di attrazione anche turistica, è mirata a migliorare la visibilità delle realtà museali nelle due valli, così che ciascuna di esse possa essere concepita come “luogo amico”, in grado di proporsi e proporre, esaltando e tramandando quel patrimonio di memorie che ha contribuito a formare generazioni di valligiani e che oggi può costituire una vera occasione di narrazione del territorio per chi ha scelto di viverci o di visitarlo.

 

Il primo appuntamento sarà per sabato 15 ottobre alle ore 20:30: il Museo La Memorio di nosti souldà proporrà nel Museo della canapa e del lavoro femminile in via Nazionale a Prazzo la proiezione del film di Daniele Daquino Neve rosso sangue. L’eccidio di Valmala. La pellicola racconta i fatti del 6 marzo 1945, quando nove partigiani garibaldini furono uccisi a Valmala dagli alpini della Monterosa. Il cortometraggio, della durata di 35 minuti, è stato selezionato anche dal Torino Film Festival.

 

Seguirà il secondo appuntamento del mese fissato per sabato 29 ottobre alle ore 20:30: il Museo della canapa e del lavoro femminile proporrà nei propri locali in Via Nazionale a Prazzo l’incontro con l’Associazione AssoCanapa dal titolo Le possibilità offerte dalla canapa, una panoramica sui moderni impieghi di questa coltura un tempo così diffusa nelle Valli Grana e Maira. La canapa si propone oggi come una risorsa pulita e sostenibile, utilizzata oltre che nel settore tessile e alimentare anche per la produzione di carta e nella bioedilizia.

 

Gli appuntamenti proseguiranno in novembre con il Museo Mallè, il Museo del Setificio Piemontese e l’Esposizione di Fossili.

 

Tutto il programma è consultabile sul sito www.espaci-occitan.org. Per informazioni: Espaci Occitan di Dronero, tel 0171 904075, segreteria@espaci-occitan.org, Facebook Museo Occitano – Espaci Occitan.

 

Il progetto è promosso dalle Unioni Montane delle Valli Maira e Grana, coordinato da Espaci Occitan e sostenuto dalla Regione Piemonte. L’iniziativa è inserita nell’ambito della Carta Europea del Turismo Sostenibile del Monviso.