Ad Alba una proposta educativa per sensibilizzare i giovani su bullismo e violenza

0
225

Il Comune di Alba, attraverso l’assessorato alle Pari opportunità guidato dall’Assessore Rosanna Martini, in collaborazione con la Consulta comunale per le Pari Opportunità e l’Asl CN2 Ser.d – Centro di Documentazione Steadycam, ha predisposto un programma di proposte educative per le scuole secondarie di secondo grado con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani su fenomeni relativi alla violenza sulle donne e sui bambini ed alla parità tra i generi.

A tal fine l’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Alba promuove il progetto “Panchine rosse/blu stop alla violenza” che prevede: in ottobre un workshop formativo di 4 ore rivolto agli insegnanti delle scuole superiori tenuto da docenti universitari in ambito psicologico esperti sul tema; lunedì 28 novembre 2016 un evento di sensibilizzazione rivolto a tutti gli studenti delle classi terza, quarta e quinta durante il quale sarà lanciato ufficialmente un concorso di idee con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo di politiche a favore delle pari opportunità.

Gli studenti che decideranno di partecipare al concorso dovranno realizzare un progetto di writing per colorare le panchine dell’area verde “Martiri del Lavoro” di corso Piave ad Alba sul tema del contrasto della violenza di genere. I vincitori saranno premiati durante la rassegna Marzo Donna 2017.

La Consulta Comunale Pari Opportunità propone inoltre il concorso “I Paesi che valorizzano la donna. Nuovi modelli per una società equilibrata e paritaria”. Saranno premiate tre tesi di studio su: 1) analisi dei Paesi Europei nei quali la donna è valorizzata e il lavoro femminile è agevolato; 2) studio della normativa dei diversi Paesi Europei e degli strumenti da essi utilizzati in merito alla conciliazione lavoro-famiglia e alla possibilità di carriera; 3) esposizione di una propria proposta innovativa per una società equilibrata e paritaria; 4) confronto della realtà albese rispetto alla proposta e suggerimenti alle istituzioni e agli esponenti del mondo del lavoro.

Possono partecipare al concorso studenti italiani e stranieri delle classi quarte degli istituti scolastici di secondo grado della città di Alba. I lavori dovranno pervenire alla Consulta Pari Opportunità – Commissione Lavoro entro le ore 12.00 del 31 marzo 2017. Ulteriori informazioni, il testo del bando, il modulo di iscrizione con relativa liberatoria per la pubblicazione e il modulo informazione privacy con relativa clausola di consenso potranno essere richiesti all’indirizzo
e-mail: [email protected].

Infine un’ iniziativa organizzata in collaborazione con Asl CN2 Ser.d Centro di Documentazione Steadycam: un progetto da ottobre 2016 a giugno 2017 per gli studenti delle classi quarta superiore che si articolerà attraverso un laboratorio, suddiviso in quattro incontri di due ore ciascuno con l’obiettivo di alfabetizzare ai nuovi media, sviluppare senso critico e consapevolezza sugli stereotipi e la loro influenza nella relazione tra i generi attraverso la realizzazione di prodotti mediali sul tema. Sarà una ricerca-azione sperimentale con particolare riferimento alle relazioni tra i generi e all’affettività supervisionata dall’Università del Piemonte Orientale. Il progetto si propone di far emergere le concezioni ricorrenti su cosa caratterizza la femminilità e la mascolinità, di valorizzare le differenze, per prevenire vecchie e nuove forme di discriminazione e prevaricazione.

«Come assessorato – dichiara l’Assessore alle Pari opportunità Rosanna Martini – insieme alla Consulta Pari Opportunità, ai Servizi socio – sanitari della città ed alla Rete Antiviolenza stiamo facendo molti sforzi perché siamo convinti che sia fondamentale formare, su questi temi così delicati ed importanti, gli adulti di domani per costruire, con loro, una società che davvero metta al centro il concetto di “rispetto dell’altro”, partendo innanzitutto da chi ci è più vicino quotidianamente».