L’offerta turistica della monregalese ITUR al TTG, gli incontri di Rimini | Dal 13 al 15 ottobre presentate nello stand ATL del cuneese nella più importante fiera italiana del turismo internazionale

0
247

L’offerta turistica di ITUR sarà presente al TTG Incontri di Rimini, il più importante e consolidato evento italiano di commercializzazione del turismo in programma dal 13 al 15 ottobre 2016.

I pacchetti turistici del tour operator monregalese verranno presentati nell’ambito della 53esima edizione della manifestazione al desk dell’Atl del Cuneese, nello stand della Regione Piemonte.

Un’occasione unica per promuovere le escursioni e le proposte di viaggio degli incantevoli scenari della Granda nell’ambito di una vetrina internazionale dove, in tre giorni, confluiranno oltre 63.000 visitatori, 1.000 buyers, 700 giornalisti e 300 blogger.

“Si tratta di una grande opportunità per far conoscere la variegata offerta turistica del nostro territorio – spiega Simona Rizzo, responsabile di ITUR tour operator – e per partecipare ai momenti di confronto con i principali attori del settore turistico a livello nazionale ed internazionale”.

Il TTG incontri di Rimini è l’evento clou dell’anno per il settore, il momento in cui tutta l’industria dei viaggi (nazionale e internazionale) si riunisce per contrattare, fare networking, attivare nuovi business, confrontarsi e trovare nuove idee.

La fiera si svolge in contemporanea con Sia Guest, il Salone Internazionale dell’Accoglienza e Sun, il Salone dell’Outdoor, concentrando così in un’unica location tutta l’offerta per il turismo, l’accoglienza e il tempo libero.

Oltre 130 le destinazioni rappresentate nelle 4 aree tematiche: Global Village, The World (Africa, Americhe, Asia), Europa e Italia.

Quest’ultima area è la più grande piazza di contrattazione al mondo del prodotto turistico italiano, dove i buyers provenienti da tutto il mondo avranno l’opportunità di conoscere da vicino l’offerta turistica del Bel Paese nei diversi segmenti, da quello culturale all’enogastronomico, passando per il naturalistico e l’outdoor.