Piemex.net incontra le imprese cuneesi | Presentato a Cherasco il circuito piemontese di credito complementare: tanti i vantaggi per lo sviluppo delle piccole e medie imprese sul territorio

0
386

Presentato martedì 20 settembre, in un evento a Cherasco dedicato alle imprese cuneesi Piemex.net, il circuito di credito complementare, innovativo strumento che consente lo sviluppo di un nuovo mercato potenziale, aggiuntivo rispetto al mercato tradizionale nel quale le imprese operano quotidianamente.

Proprio nel cuneese, come tutti sapranno, ha fatto storia la volontà di riscatto e di rilancio dei dipendenti di una nota azienda del territorio costituiti in cooperativa, per rilevare l’azienda e dare un futuro non solo alle proprie famiglie ma anche all’economia locale.

La possibilità di riscatto sociale coniugata con lo sviluppo economico può quindi esistere.

In questo contesto, Piemex.net, circuito piemontese di credito complementare, rappresenta a partire dal 2014 lo sviluppo sul territorio regionale dell’esperienza di successo di Sardex.net, nata nel 2010 nel pieno della grave crisi economico finanziaria, dall’iniziativa di un gruppo di giovani per sostenere lo sviluppo del territorio.

L’obiettivo fondante del progetto è stato di colmare il gap produttivo creatosi con la crisi e di far ritornare a lavorare le economie locali, fornendo uno strumento innovativo rispetto ai tradizionali rapporti di fornitura tra le imprese.

Oggi il Presidente di Piemex.net è uno dei soci fondatori di Sardex.net, e sottolinea i principali punti di forza del circuito: «Negli anni più difficili della storia dell’economia italiana – afferma Gabriele Littera, presidente di Piemex.net – ci siamo fortemente impegnati per ridisegnare il profilo dell’economia piemontese, ponendoci al fianco degli imprenditori per condividere le decisioni che possano dare una svolta al loro destino e impostando nuove strategie e azioni concrete per il sistema imprenditoriale. L’evoluzione e l’innovazione continua sono infatti una necessità non solo per chi fa impresa ma anche e soprattutto per chi sta al fianco degli imprenditori e ne accompagna la crescita e le decisioni.

Stiamo creando un nuovo modo di fare sviluppo, impostato sulla fiducia e sull’inclusione».

Le imprese aderenti al circuito Piemex.net hanno uno staff dedicato di professionisti che operano per elaborare insieme agli imprenditori il piano di sviluppo strategico e il programma operativo su misura per le singole esigenze; hanno la possibilità di entrare in contatto quotidianamente con nuovi clienti e nuovi fornitori, condividono momenti di aggregazione e soprattutto la scelta di fare impresa in modo diverso, partecipativo e trasparente.

«Piemex.net oggi conta più di 250 imprese sul territorio piemontese che si scambiano beni e servizi in aggiunta al mercato tradizionale – afferma Enrica Ghiotti, Amministratore delegato di Eutopia, la società di gestione del circuito – consentendo agli aderenti, da un lato di ottimizzare la propria capacità produttiva, e dall’altro di liberare liquidità utilizzando un sistema innovativo nelle transazioni. Più il circuito cresce, estendendosi a nuove imprese, maggiori sono i benefici per gli iscritti e più ampia è la possibilità di moltiplicare il fatturato e di trovare clienti, fornitori e professionisti che insieme contribuiscono a loro volta alla crescita del Circuito».

Piemex.net ha superato il “Primo milione” di transazioni effettuate sul territorio piemontese con un trend che negli ultimi mesi è in forte crescita.

Segno che oltre al valore economico, con la possibilità di ampliare il proprio giro di affari, le imprese aderenti al circuito stanno sviluppando un forte valore di coesione sociale che porta ricadute positive sui territori dove il circuito opera.