Coppa Italia Femminile: il Cuneo torna al “Paschiero” contro l’Alessandria

0
180

Il Cuneo Calcio Femminile, per la seconda partita di Coppa Italia, domenica 25 settembre alle ore 15,30 tornerà in scena allo stadio Fratelli Paschiero contro l’Alessandria.

Dopo la netta vittoria per 6-0 nel primo match di Coppa a Saluzzo, contro le alessandrine sarà un match da non sottovalutare, anche per la presenza nelle fila grigionere delle ex Noemi Asteggiano e Francesca Papaleo.

 

Ecco le impressioni del mister Gian Luca Petruzzelli: “Finalmente si ritorna a giocare una partita ufficiale dopo due settimane di stop. Giocare al Paschiero sicuramente e’ uno stimolo in più per le calciatrici. Troveremo di fronte una squadra come l’Alessandria che sicuramente si e’ rinforzata rispetto alla passata stagione soprattutto nel reparto offensivo, quindi massimo rispetto e massima concentrazione. Mi aspetto una grande prestazione. ”

 

Ad un mese dall’inizio della preparazione come valuta il lavoro svolto dalle sue ragazze?
Le ragazze stanno lavorando bene e con intensità durante ogni seduta di allenamento. Bisogna proseguire su questa strada senza accontentarsi mai, ma cercando di migliorare giorno dopo giorno”.

 

La società sembra aver lavorato bene per allestire una squadra in grado di affrontare la Serie A, tanti volti nuovi arrivati ma anche il ritorno di Simona Sodini…

Il mercato estivo ha portato a Cuneo giovani di valore come Mellano, Coppola, Oliviero, Ferrario, Piacezzi, Cunsolo e qualche giocatrice più esperta come Iannella, Nietante e Triolo. La società ha fatto un grande sforzo per allestire una rosa competitiva che possa ben figurare in un campionato difficile come la serie A. Oltre alle atlete già menzionate la società ha confermato lo zoccolo duro dello scorso anno come Magnarini, Armitano, Ozimo, Rosso, Daniele, Errico, Franco, Mascarello, Cama e Spanu più la giovanissima Ferro. Simona e’ una calciatrice che non ha bisogno di presentazioni poiché il suo curriculum parla da se’. Il suo ritorno alza il grado di personalità della squadra dentro e fuori dal campo. La vedo molto motivata e vogliosa di fare un grande campionato dopo la maternità“.

 

Un campionato con un format che per il prossimo anno prevede ancora 4 retrocessioni e il coinvolgimento di metà delle squadre del torneo nella lotta per la salvezza. Dopo l’esperienza negativa di due anni fa vi ritrovate ad affrontare un torneo difficile.

Due anni fa le retrocessioni erano 6 su 14 squadre e fino all’ultimo non si sapeva bene come fosse il regolamento. Avevamo fatto 24 punti mettendo 4 squadre sotto di noi ma non e’ bastato. Lo scorso anno 4 retrocessioni dirette su 12 squadre e ora 4 retrocessioni però con 6 squadre coinvolte con la formula dei play-out…sembra che aspettino il Cuneo in serie A…! Noi dobbiamo pensare a fare più punti possibili e preparare ogni gara come fosse una finale e poi vedremo cosa ci riserverà il campionato, ma sono fiducioso e carico per questa stagione! Volevo fare un appello a tutti i tifosi e simpatizzanti del Cuneo Calcio Femminile di venire allo stadio a sostenerci ed incitarci per poter raggiungere gli obiettivi prefissati”.

 

c.s.