Alba: calendario ricco di appuntamenti al Museo Civico “Federico Eusebio”

0
456

Continuano le iniziative al Museo civico “Federico Eusebio” di Alba. Grande successo per la mostra “Sulla tavola degli albesi 3000 anni fa terminata in marzo con una speciale visita guidata.

 

La visita, che ha preso spunto dai reperti esposti in mostra, è stata arricchita da un itinerario di degustazioni di cibi e bevande realizzati secondo quanto si conosce dell’alimentazione durante la locale età del Bronzo. Sono stati allestiti, 4 diversi punti di assaggio in cui sono state proposte diverse pietanze realizzate utilizzando ingredienti che, come documentano gli studi relativi, erano già conosciuti nell’età dei Metalli e che, verosimilmente, potevano essere adoperati nella preparazione dei cibi.

 

Menu della tarda età del Bronzo:
Focaccette di farro e orzo
Millefoglie di ricotta fresca e gorgonzola allo speck e lardo
Panicium di miglio con pancetta croccante, porro e legumi in uso nel periodo precolombiano (cicerchia, lenticchie, fagioli dolico dall’occhio)
Fagottino di lonza di maiale stagionata con salsa di mele e insalatina di fichi e farro grezzo
Mousse di ricotta e nocciole con salsa di miele
Birra curmi (birra chiara a base di farro, ad alta fermentazione)

 

L’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Ambiente & Cultura, grazie ai contributi della Fondazione CRT e della Fondazione CRC, è stato possibile grazie alla partecipazione dell’IISS Piera Cillario Ferrero. Gli studenti adulti della classe 1^ T del corso serale dell’Arte bianca di Neive, sotto la visione esperta dei loro docenti, hanno preparato i piatti, mentre agli alunni dei corsi mattutini si sono occupati dell’accoglienza dei partecipanti.

 

Intanto proseguono gli altri appuntamenti. Tornano i tour di Alba Sotterranea sabato mattina 16 aprile e poi con le giornate straordinarie di visita in occasione di Vinum, con turni sia al mattino che al pomeriggio ( 23 24 25 e 30 aprile, 1 maggio). Info e prenotazioni obbligatorie su www.ambientecultura.it sezione ALBA SOTTERRANEA

 

“Il vino degli antichi” (sabato 7 maggio, pomeriggio e sera), una autentica odissea enoica tra le sale del museo in compagnia dell’archeologo del vino Marco Mozzone ( da settembre 2015 uno dei dieci membri del Comitato giovani Unesco Piemonte). Tre punti di assaggio di antiche bevande (l’Idromele dei Taurini per la preistoria, la Retsina per il periodo greco-romano e l’Ippocrasso di Isabella de’ Medici per il Medioevo e il Rinascimento) permetteranno di ricostruire le tappe principali della storia del vino;

 

Tra i nuovi eventi nati dalla continua attività di ricerca che si compie all’interno del museo, figura “La giornata di antropologia. I segni della vita” (29 maggio): si aprono eccezionalmente al pubblico i depositi sotterranei del museo che ospitano la Sezione di antropologia fisica, con i resti di oltre trecento sepolture dalla preistoria al medioevo. I visitatori saranno condotti da esperte antropologhe che li introdurranno ai segreti di una disciplina tanto affascinante quanto poco conosciuta;

 

Continua ad essere accessibile ai visitatori individuali “La città invisibile” secondo la seguente modalità: tutti i venerdì pomeriggio i visitatori interessati, presentandosi presso il Museo civico alle ore 15 e alle ore 16, saranno accompagnati presso “La Città invisibile”, che potranno visitare autonomamente. Il biglietto di ingresso al Museo civico e alla Città invisibile è di € 3. Si ricorda che per i gruppi è possibile effettuare visite guidate in qualsiasi data, previa prenotazione.

 

c.s.