Capodanno in Langa: sold out il cenone, Roberto Molinaro ed i Discomania i grandi ospiti

0
145

«Delle Langhe? Mi sono innamorato delle sue curve… Non parlo delle splendide donne, ma delle indimenticabili strade che da ragazzo percorrevo ogni weekend con la mia moto. Ogni piega era un’emozione: strade ideali per le due ruote, che rivedrò con piacere nella giornata di San Silvestro»: scherza con un tono un po’ nostalgico Roberto Molinaro, ospite di punta del Capodanno in Langa, in attesa del suo grande ritorno in Langa.

È lui la grande attrazione musicale della serata che la Pro loco di Dogliani ha organizzato per dare il benvenuto al nuovo anno.
Originario di Poirino, classe 1972, Molinaro è uno degli orgogli piemontesi, artista che è fatto strada a spallate nel mondo della musica, approdando negli ultimi anni anche su M2O, una delle radio di punta a livello nazionale.

 

Competenza e passione, prima di tutto. Ma anche estro e duttilità. I primi vagiti della sua sua carriera da dj professionista risalgono al 1990, negli ambienti techno che gli regaleranno tante soddisfazioni negli anni venturi, sino all’approdo al Parhasar di Torino. Nel 1992 comincia a lavorare per l’etichetta Bliss Corporation e l’anno dopo raggiunge il primo posto in Italia con “People have the power”. Una lunga attività in collaborazione con gli Eiffel 65 e Gabry Ponte lo portano a sfornare hit e remix indimenticabili. Con il ritorno ai grandi fasti della techno del Nord-Ovest incrocia Alex Mendicino (Alma Eventi), con cui la collaborazione si mantiene viva negli anni dopo l’epopea Shock: «Il fatto che Alex e la Pro loco di Dogliani mi abbiamo fortemente voluto per inaugurare in consolle questo loro progetto, il primo Capodanno in Langa, vale una doppia conferma – dice il dj e producer torinese -: da un lato che la mia musica resta per molti una fonte di ispirazione e di divertimento e dall’altro che certe amicizie, che vanno al di là degli aspetti economici, possono continuare essere carburante per situazioni innovative, sempre più al passo con i tempi».
Roberto Molinaro ritroverà a Dogliani i tanti fan che da anni lo ascoltano esibirsi all’Alcobike di Alba e i numerosi appassionati che dalla Granda, dalla Liguria, dall’Astigiano e dal Torinese vorranno approfitterare dei 4 mila metri quadrati messi a disposizione dalla Pro Dogliani per la grande festa di San Silvestro.

 

Il tutto dopo un ricco e curato cenone (ormai sold-out, vista l’incredibile quantità di richieste giunte in pochi giorni), che si consumerà sotto un tendone riscaldato, capace di ospitare fino a mille persone. Per fortuna però, per i ritardatari o per chi non si vuole perdere neanche una nota della festa, ci sono ancora posti il dopo-cena: chi volesse unirsi a uno dei tre padiglioni musicali, con brindisi e spettacolo pirotecnico, può ancora farlo.
Oltre al liscio, allo spazio dedicato alla musica latino-americana e all’area bimbi, l’altro grande nome che calcherà il palco di Dogliani è quello dei Discomania, che ci dicono: «Solo per voi, amici del Capodanno in Langa, abbiamo preparato un nuovo show con nuove, accattivanti coreografie, cambi scenici repentini e una musica travolgente, che vi conquisterà».
Uno show all’insegna della musica dance di tutti i tempi, che mette in scena una band composta da sette elementi e due ballerine e che riproduce fedelmente dal vivo i mitici brani del periodo d’oro della discomusic prima e della dance poi. Garantiscono i musicisti: «Sarà una festa esplosiva, all’insegna del divertimento, del ballo e dell’intensità, fatto di esecuzioni precise e incalzanti, scalette mixate e un look coloratissimo, rappresentativo di quell’indimenticabile filone musicale».

 

Il sito dell’evento viene costantemente aggiornato su ospiti e novità: www.capodannoinlanga.com. Così anche l’omonimo evento Facebook. L’orchestra si esibirà nel Bocciodromo, Discomania e Molinaro sotto il Palatenda. Costi ridotti per i bambini. Info e prenotazioni: 347.0193483; 393.3359136; [email protected]