Rifreddo: la Bre ci ripensa? Lo sportello della banca potrebbe rimanere in paese

0
165

Il sindaco di Rifreddo Cavallo dott. Cesare 2Giovedì 13 marzo – 11.15

Seppur prive di conferma si fanno sempre più insistenti le voci che parlano di un ripensamento della Banca Regionale europea sulla chiusura delle filiale di Rifreddo. Infatti dopo aver annunciato la chiusura per la metà di aprile e disdettato il contratto di affitto dei locali l’istituto bancario sembra abbia accantonato, almeno momentaneamente, il suo progetto di ridimensionamento.

A suffragio di questa tesi i bene informati citano il fatto che la banca avrebbe revocato la disdetta del contratto d’affitto dei locali confermando l’originale rapporto giuridico e di fatto garantendo la presenza in paese dei suoi uffici fino alla fine del 2016.

Una tesi confermata da molti ma che come dicevano in apertura non ha per adesso i crismi dell’ufficialità. Interpellato sul punto il primo cittadino Cesare Cavallo, infatti, conferma che al protocollo dell’ente non è stato notificato nulla di tutto ciò. “Al momento attuale – spiega il Sindaco – come Comune siamo fermi ai contatti informali con alcuni esponenti della banca che paventavano la chiusura. A noi, infatti, non è mai stata ne ufficializzata ne la decisione di chiudere la filiale di Rifreddo ne tanto meno questi recenti cambi di strategia. Un comportamento che francamente non trovo molto corretto ne nei confronti della cittadinanza ne nei confronti del Comune visto che tra la banca e lo stesso vi è in essere un delicato contratto per la gestione degli incassi e dei pagamenti dell’ente. Aldilà di queste considerazioni negli scorsi giorni, avendo anch’io captato queste nuove voci e verificato che trovavano che non sono del tutto destituite di fondamento, ho nuovamente richiesto ufficialmente alla banca di farci conoscere le sue intenzioni”.

 

Insomma qualcosa sembra muoversi e la possibilità che la Bre rimanga a Rifreddo potrebbe anche concretizzarsi. Un fatto che sicuramente farebbe la felicità del primo cittadino Cesare Cavallo e dei tanti che con lui si sono mossi, attraverso la raccolta firme, per garantire il servizio al paese.

 

cs