Confesercenti Cuneo: Alessandro Romano nominato nuovo presidente provinciale

0
190
confesercenti cuneo
Alessandro Romano è stato nominato presidente provinciale di Confesercenti Federfranchising.
Cuneese, sposato e padre di tre figli gemelli, Alessandro Romano è amministratore delegato di Euro 1, società licenziataria di McDonald’s Italia per la provincia di Cuneo ed Asti.
Da fine 1999 gestisce in franchising il primo ristorante a Cuneo per poi approdare, a dicembre dello scorso anno – con l’apertura del sesto locale a Savigliano, dopo quelli di Fossano, Mondovì, S. Vittoria d’Alba ed Asti Ovest -, a guidare una struttura complessa con 200 dipendenti.
All’interno degli organi di consulenza interaziendale, Romano ha preso parte a due Comitati Esecutivi Marketing, dal 2015 al 2019 e altrettanti gruppi di lavoro People e Sviluppo. Vanta la partecipazione per due mandati triennali al Consiglio di Amministrazione della Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia – organizzazione non profit che aiuta migliaia di genitori a restare accanto al proprio figlio durante le cure ospedaliere – per la cui organizzazione presiede tutt’ora il Comitato di Gestione della Family Room di Alessandria.
“Ringrazio il consiglio di Confesercenti e la direttrice Nadia dal Bono, in particolare, per la fiducia che mi ha accordato, volta alla costruzione di una rete tra le aziende del nostro territorio affiliate a brand in franchising – commenta Alessandro Romano -. Credo che il comparto del franchising nella nostra realtà cuneese e con le potenzialità che la provincia intera esprime, abbia grandi chance di sviluppo e, dati alla mano anche nel post pandemia, si è dimostrato un settore particolarmente resiliente sia per giro d’affari che per nuove opportunità di occupazione”.
“Un segnale importante per ampliare la rete, competere sullo scenario produttivo e aiutare nella crescita locale Federfranchising. Ci sono – prosegue il direttore Romano – delle priorità collegate all’incarico che vorrei perseguire grazie a una strategia di condivisione comunicativa e confronto con la rete degli affiliati. Tra di esse, diritti doveri e relazioni con franchisor, la gestione e tutela del marchio e dei licenziatari, vincoli e autonomie contrattuali e finanziarie, comportamento etico e tutele in situazioni di eventi non prevedibili (covid), sinergie nel reclutamento risorse umane, gestione costi energetici”.
“Auguriamo al presidente Romano buon lavoro – conclude Nadia dal Bono, direttore generale Confesercenti della provincia di Cuneo -, certi che insieme potremo raggiungere grandi obiettivi. Quello del franchising è un comparto molto presente ed attivo in Granda e del quale si parla troppo poco, nonostante rappresenti una buona parte del nostro mercato economico. Per questo Confesercenti, crede che vada supportato e valorizzato di più”
c.s.