Savigliano, due nuove macchine da cucire per la sartoria benefica di Oasi Giovani

0
214
nuove macchine oasi del cucito 2 savigliano

Due nuove macchine da cucire professionali che da oggi in poi consentiranno alle sarte di effettuare qualunque tipo di lavorazione. È quanto ricevuto in dono da “Oasi del cucito Lucia Bramardi”, la sartoria benefica di Oasi Giovani di Savigliano che si propone di dare autonomia e dignità, attraverso il lavoro e le competenze, a donne che hanno vissuto momenti di difficoltà.

Le macchine da cucire, donate dalla generosità di un’azienda, sono strumenti industriali e professionali che lavorano in modo più veloce e performante rispetto alle precedenti.

Spiega Mery Gastaldi, responsabile del progetto: «Le due nuove macchine da cucire ci consentiranno di operare su stoffe che prima non avremmo potuto trattare, dai cappotti pesanti ai pantaloni in pelle. Ci permetteranno anche di lavorare in modo più veloce, regalandoci più tempo a disposizione per le altre attività della sartoria, come la personalizzazione di biancheria per la casa e i ricami in generale».

«Ringraziamo di cuore i donatori – aggiunge Gastaldi –. Così come ringraziamo le cinque assidue volontarie, che ci danno un grande supporto».

Oltre alle riparazioni, “Oasi del cucito” offre servizi di stireria, corsi di cucito per adulti e laboratori periodici per i bambini. Collabora inoltre con Alstom, con cui vi è una convenzione per i lavori di sartoria dei dipendenti, e con la Fondazione Alstom, che finanzia i tirocini in sartoria.

«“Oasi del cucito” – spiega il presidente di Oasi Giovani Gianfranco Saglione – incarna pienamente lo spirito e i valori del nostro ente. Nata anni fa nell’ambito della Comunità genitore-bambino, non è una mera attività commerciale, ma l’occasione a disposizione di tante donne per ripartire e voltare pagina. Tramite le loro competenze, scommettendo sulle loro capacità. E i saviglianesi, fortunatamente, hanno compreso questo valore aggiunto di carattere umano».

Sita in via Garibaldi 47, a Savigliano, la benefica sartoria di Oasi Giovani ha un nuovo orario. Il martedì, il giovedì ed il venerdì è aperta dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Il sabato apertura soltanto dalle 8.30 alle 12.30; giorni di chiusura: lunedì e mercoledì.

Prosegue inoltre la corsa di Oasi Giovani all’interno di “Next Generation You”, bando della Fondazione Compagnia di San Paolo con cui l’ente torinese intende intervenire nell’ambito del Terzo settore, «con lo scopo di rafforzarne le competenze manageriali e tecnologiche».

Nei mesi scorsi la onlus saviglianese aveva superato la prima fase del bando, rientrando tra i 150 candidati selezionati. Con il contributo erogato, Oasi Giovani sta beneficiando di una consulenza da parte di “On! Impresa sociale”: esperti stanno affiancando l’ente dando suggerimenti per quanto riguarda gli ambiti organizzativi, finanziari e comunicativi.

Nei giorni scorsi gli operatori di Oasi hanno incontrato il personale di “On!”, che nel corso di un seminario on-line hanno raccolto ed analizzato i punti di forza e quelli di debolezza, le opportunità e i rischi all’orizzonte.

Ne scaturirà un “piano di sviluppo” concreto, per la seconda fase del bando. Se Oasi Giovani dovesse superare anche tale ulteriore passaggio, il piano verrebbe finanziato.