Pallapugno: impazza il balon-mercato! Ecco la possibile Serie A 2022

0
529

Con la fine della stagione regolare e la pazzesca vittoria della Serie A 2021 da parte del Cortemilia, è tempo di balon-mercato per il mondo della pallapugno, nel quale si sono scatenate voci di ogni genere tra trasferimenti e conferme.

In realtà, già da settimane le società sono al lavoro per definire le nuove quadrette, in vista di un campionato 2022 che si preannuncia come pieno zeppo di novità.

A scatenare il domino è stato l’annuncio fatto da Federico Raviola, che, il giorno dopo la fine della stagione, ha salutato dopo nove stagioni la Subalcuneo, con un toccante post su Facebook:

“Scrivere oggi non è semplice…
Dopo 9 splendidi anni si conclude la mia avventura con la maglia della @subalcuneo.
Un percorso lungo, bello e intenso, in cui abbiamo condiviso gioie e dolori, ostacoli, fatiche sempre insieme.
Con il passare del tempo lo sferisterio Capello è diventato la mia seconda casa e la @subalcuneo la mia seconda famiglia.
Ringrazio di cuore le Famiglie Capello e Toscano, tutti i dirigenti, gli sponsor e gli addetti ai lavori per essere stati sempre pazienti con me e per avermi aiutato a migliorare e crescere come giocatore e persona. Nessuna parola puó bastare per esprimere la mia gratitudine nei vostri confronti.
Un grazie immenso va poi a tutti i tifosi, o meglio, gli amici che ho trovato in questo percorso, quelli che mi hanno SEMPRE sostenuto, nelle vittorie e nelle sconfitte con tifo, messaggi, parole, abbracci e sorrisi, senza farmi mai mancare il loro affetto e calore.
È stato un viaggio bellissimo, e anche se ci affronteremo da avversari per me venire a giocare a Cuneo, sarà sempre come tornare a casa.
MI AVETE FATTO SENTIRE SPECIALE, ✨
Me lo ricorderò per sempre!
Grazie di Cuore ❤️”

Per lui, sembra già certo il trasferimento a Dolcedo, per iniziare una nuova avventura con l’ambizioso obiettivo di vincere anche in un’altra piazza.

Questo addio genererà, però, una piccola turnazione, con il giovane Andrea Daziano, fresco vincitore della Serie B, promosso a nuovo capitano e spalleggiato dall’esperienza di Roberto Corino, direttamente dall’Albeisa.

Con l’approdo di Raviola a Dolcedo, invece, sarà Enrico Parussa a lasciare spazio, trasferendosi all’Augusto Manzo di Santo Stefano Belbo.

Sembra quasi certa, invece, la conferma dei capitani delle due finaliste di Serie A: Massimo Vacchetto resta a Cortemilia per difendere il tricolore, ma avrà alcuni nuovi compagni, tra cui il quasi certo Federico Gatto da Castagnole; Bruno Campagno sarà ancora all’Albeisa, ma anche qui con alcune novità di formazione.

Come riporta il quotidiano online specializzato Losferisterio.it, dovrebbero essere confermati, invece, gli altri capitani: Cristian Gatto a Castagnole delle Lanze, Marco Battaglino a Canale, Gilberto Tonino a Mondovì e Paolo Vacchetto alla Virtus Langhe.
Grande interrogativo è quello rappresentato dalla decima squadra: con la Speb che dovrebbe restare in B, potrebbe essere necessario un ripescaggio per chiudere il raggruppamento.