Langhe Roero Basketball, il secondo giocatore della Serie C è Riccardo Mattis

0
117
Mattis langhe roero basketball

Langhe Roero Basketball presenta il secondo volto della formazione che sarà impegnata nel campionato di Serie C Silver 2021-22: è il centro Riccardo Mattis.

Profilo

Studente di Architettura (alle prese con la scrittura della Tesi di Laurea) è un centro di 203 cm e 105 kg. Si innamora della pallacanestro nelle giovanili dell’Abet Basket Bra, a cui arriva dopo aver giocato a calcio, tennis ed aver fatto atletica fino a quattordici anni, partecipando anche ai campionati nazionali di marcia (con il nono posto assoluto). Quando inizia poi la sua storia con la palla a spicchi percorre la trafila delle giovanili biancoblu, durante le quali scende anche in campo anche con la Promozione. Nel 2014-15 debutta in prima squadra in C Gold e da lì in poi acquista sempre maggior spazio fino a diventare un punto di riferimento dei suoi nelle ultime stagioni.

Infine, nel 2021-22 farà parte della nuova formazione dell’Abet Laminati S. Bernardo che giocherà in Serie C Silver portando la sua fisicità sotto le plance, in attacco, ma anche in difesa, al servizio della squadra.

L’intervista

Dalle parole di Riccardo Mattis affiora tutto l’entusiasmo di iniziare questo nuovo cammino con Langhe Roero Basketball: “Questo progetto è qualcosa di speciale ed importante. Abbandonare le rivalità sportive per intraprendere questa strada insieme penso sia una decisione giusta, che forse addirittura poteva essere fatta già dieci anni fa. Finalmente però i club hanno capito che l’importante è il basket e fare il massimo per farlo crescere sempre di più nella zona. Adesso siamo un punto di riferimento sul territorio di Langhe e Roero, ma non solo, ed è uno stimolo ulteriore dimostrare il nostro valore agli occhi di tutti i tifosi. Sono molto curioso nel vedere come andrà questa stagione e sono anche estremamente entusiasta. La squadra è ottima, ci conosciamo praticamente tutti e poi abbiamo un coach come Michele Siragusa che ripone fiducia nei giocatori ed è attento sia a molti aspetti del campo, ma anche a quelli personali e umani. Comunque saremo una squadra giovane che potrà fare bene, starà poi a noi dimostrare in campo il nostro valore”.