5 milioni di euro per le imprese artigiane della Granda

Banca CRS rinnova l’accordo con Confartigianato e Alpifidi

0
158

La Banca Cassa di Risparmio di Savigliano S.p.A. ha rinnovato, per tutto il 2021, la convenzione a sostegno del mondo delle imprese artigiane provinciali, sottoscrivendo l’accordo siglato dal Presidente di Confartigianato Cuneo, Luca Crosetto e dal Vice Presidente Vicario di Alpifidi, Roberto Ganzinelli.

La Banca Cassa di Risparmio di Savigliano ha infatti stabilito di rinnovare per tutto l’anno 2021 la convenzione stipulata con Alpifidi Cuneo e Confartigianato Imprese Cuneo, per continuare a sostenere l’importante tessuto composto dalle aziende artigiane attive sul territorio provinciale. La collaborazione con questi fondamentali partner nasce non soltanto con l’intento di erogare finanziamenti ad imprese che ne abbiano l’esigenza, ma con la volontà, grazie alla consulenza ed al supporto che ogni soggetto può fornire, di indirizzare le aziende verso le scelte più adeguate al raggiungimento dei propri obiettivi.

“Il plafond stanziato è pari a 5 milioni di euro” – spiega Francesco Osella, Presidente di Banca CRS –“ che potranno essere utilizzati per finanziare le imprese per importi fino a 150.000 euro con una durata fino a 7 anni. I tassi applicati sono particolarmente vantaggiosi, proprio per dare un sostegno reale e concreto all’attività di chi opera sul territorio, soprattutto in un momento come questo in cui l’esigenza di ripartire dopo la pandemia è sentita in maniera impellente”.

“Tra le caratteristiche di questo intervento si sottolineano alcuni aspetti salienti” – precisa Emanuele Regis Direttore Generale di Banca CRS – “quali ad esempio il fatto che i finanziamenti potranno essere richiesti anche per esigenze legate alla liquidità, oltre che per numerosi altri aspetti legati allo sviluppo ed alla crescita aziendale. E’ una scelta dettata dalla volontà di sostegno al tessuto produttivo locale, vero motore del territorio, nell’ottica di agevolare la presenza sul mercato e la crescita delle imprese in un contesto che guarda in modo sempre più attento alle attività che riescono a coniugare l’innovazione con la sostenibilità”.

Sull’iniziativa si esprimono anche i referenti degli altri soggetti coinvolti:
Alpifidi Società Cooperativa, la nuova realtà nata dalla fusione tra due Confidi storici, Valfidi, operante nel territorio di Aosta, e Confartigianato Fidi Cuneo, attiva dal 1969 nel territorio cuneese; La Confartigianato Imprese Cuneo, l’Associazione degli Artigiani cuneesi.

“La convenzione – spiega Roberto Ganzinelli, Vice Presidente di Alpifidi Società Cooperativa, – è la soluzione ideale per agevolare le piccole, medie e micro imprese nel reperire le risorse finanziarie necessarie sia per uscire da questo drammatico periodo sconvolto dalla pandemia, e tornare ad una certa normalità, sia per sfruttare le potenzialità e le possibilità di una nuova fase espansiva dell’economia, che tutti auspichiamo. Accordi come il presente valorizzano il ruolo del Confidi come interlocutore con gli istituti di credito ed amplifica la sua azione di consulente dell’impresa, in grado di cercare e proporre soluzioni specifiche e innovative”.

“E’ più che mai necessario, in questo cruciale e delicato momento di “ripartenza”, – conclude Luca Crosetto, Presidente di Confartigianato Cuneo – che le banche operanti sul territorio dimostrino di essere attente alle esigenze delle imprese; il rinnovo di questo accordo è sicuramente un segnale importante per spingere gli imprenditori a superare le difficoltà, tornare ad investire, in una parola “crederci”, per poter dare il necessario impulso al sistema economico del Paese. Un grazie quindi alla Cassa di Risparmio di Savigliano per l’iniziativa, Confartigianato Imprese Cuneo e Alpifidi saranno, come sempre, al fianco della banca, a favore delle imprese”.

c.s.