Serie D: ko dal sapore beffardo, dopo il pari annullato (2-2) Gozzano-Bra è 3-1 (VIDEO-INTERVISTA a mister Daidola)

0
470
Gozzano-Bra

Epilogo finale beffardo, all’Alfredo D’Albertas, per il Bra: dal possibile 2-2 di Glen Lala, al ribaltamento di fronte e al 3-1 che ha, di fatto, chiuso le ostilità in favore del Gozzano. Il recupero-big match giocatosi oggi pomeriggio, ha decretato la vittoria dei novaresi (ora a quota 71 punti e proiettati verso il ritorno in Serie C). Cuneesi obbligatoriamente rimasti fermi a 62 lunghezze.

PRIMO TEMPO:

Nel Bra (in campo con il tradizionale completo giallorosso) spazio a Daqoune in difesa (al posto dello squalificato Saltarelli), con il ritorno di Tuzza sulla linea mediana; Gozzano in tenuta bianco-verde. Gioco fermo al 7′, attimi di nervosismo tra Sylla e Rossi, con il direttore di gara che ammonisce l’attaccante dei novaresi; Gozzano pericoloso con Allegretti al 22′, conclusione da buona posizione ma palla che non trova lo specchio della porta. Bra vicinissimo al gol al 29′; Capellupo per Cappelluzzo, sinistro in diagonale e palla a lato! Un giro di lancette più tardi, i padroni di casa trovano il gol del vantaggio: Sylla supera Rossi in area giallorossa, sinistro e nulla da fare per Guerci! Nell’occasione del gol, capitan Rossi accusa un problema al ginocchio destro ed è costretto al cambio (al suo posto Bongiovanni, 1 minuto più tardi), con Tos che diventa il capitano braidese. Il Bra prova a rispondere e Vagge ci mette la pezza per ben due volte, sui tiri molto insidiosi di Tuzza e Cappelluzzo al 40′. Squadre negli spogliatoi, al “D’Albertas” Gozzano-Bra è 1-0 dopo i primi 48 minuti di gioco.

SECONDO TEMPO:

Campagna in campo, al posto di Marchisone (nel Bra). Merkaj fermato sul filo del fuorigioco, con la conseguente conclusione che trova reattivo Vagge al 7′ (ma a gioco ovviamente fermo). Il neo-entrato Lala (per Tuzza) s’incunea nell’area avversaria, ma il suo destro è impreciso al 13′. Bra che ha decisamente alzato il proprio raggio d’azione. Sinistro in contro balzo, dai 18 metri, di Reeb e pallone alto sopra la traversa. Raddoppio dei gozzanesi al 18′: Allegretti batte Guerci in area! Dieci minuti più tardi, sinistro di Cappelluzzo, in area, ma che non inquadra lo specchio. Calcio piazzato di Capellupo dalla destra, colpo di testa a centro area di Lala e pallone tra i guantoni di Vagge (35′). Il Bra accorcia le distanze al 41′: traversone dalla destra di Baggio, splendido destro al volo di Campagna all’altezza del dischetto e pallone in fondo al sacco! Tiratissimi i 5 minuti di recupero: al 46′ Lala insacca (sotto porta, di piede), dopo una spizzata avversaria di testa (da punizione di Capellupo), ma il sig. Della Mea di Udine rassegna una posizione di fuorigioco e tra le vibranti proteste dei braidesi il 2-2 è annullato! Al 48′, contatto Capellupo-Rao, calcio di rigore e secondo giallo per il centrocampista giallorosso. Al 49′ Carboni insacca il penalty, 3-1 e match “in ghiaccio”.

Domenica 6 giugno (ore 16) il Bra ospiterà il Chieri all’Attilio Bravi.

Gozzano: Vagge, Carboni, Bane, Gemelli (30′ st Rao), Vono (27′ st Di Giovanni), Sylla, Allegretti (45′ st Bianconi), Kayode (50′ st Sangiorgio), Piraccini, Cella, Pavan.
A disp: Cincilla, Modesti, Confalonieri, Carta, Rabuffi.
Allenatore: Antonio Soda

Bra: Guerci, Rossi (31′ pt Bongiovanni), Tos, Tuzza (12′ st Lala), Cappelluzzo, Merkaj, Magnaldi (30′ st Baggio), Reeb (21′ st Chiappino), Marchisone (1′ st Campagna), Capellupo, Daqoune.
A disp: Roscio, Hoxha, D’Ambrosio, Sia.
Allenatore: Fabrizio Daidola.

Arbitro: Ceriello di Chiari (assistenti: Della Mea e Milillo di Udine).

Marcatori: 30′ pt Sylla (G), 18′ st Allegretti (G), 41′ st Campagna (B), 49′ st rig. Carboni (G).

Note: come da protocollo FIGC Dilettanti e DPCM, per l’emergenza Covid-19, si gioca con il 25% della capienza massima di pubblico (circa 250 gli spettatori presenti). Pomeriggio nuvoloso, terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti Sylla, Kayode (G), Tos, Capellupo, Marchisone (B). Espulso Capellupo (B) al 48′ st per doppio giallo.

Video-intervista post-partita a Fabrizio Daidola, tecnico dei braidesi:

A margine dell’intervista, mister Daidola ha puntualizzato: “La decisione del Gozzano di non trasmettere la partita con la diretta Facebook, è stata la quadratura del cerchio di tutto“.