“In campo contro la polio”, il progetto di Rotary Club, Lega Serie B e Lega Pro contro la poliomielite

Prima delle gare di Serie B e Lega Pro verrà mostrato sui cartelloni a LED e sui banner pubblicitari il logo “End Polio Now”.

0
517

Si è svolta nella mattinata di mercoledì 21 ottobre a Roma la conferenza stampa di presentazione del progetto “In campo contro la polio”. È un’iniziativa promossa da Rotary Club, Lega Serie B e Lega Pro, con l’importante patrocinio della Lega Serie A.

“In campo contro la Polio” nasce dal fatto che il 24 ottobre è la Giornata Mondiale della Polio. Nell’ambito delle celebrazioni di questa importantissima data, i Distretti italiani del Rotary, la Lega Serie B e Lega Pro hanno promosso proprio l’iniziativa “In campo contro la Polio” con il patrocinio della Lega Serie A, per sensibilizzare il mondo del calcio e i tifosi sul tema delle vaccinazioni, fondamentali per debellare totalmente la poliomielite dal mondo. Il Distretto Rotary 2080 (Roma, Lazio e Sardegna) è capofila del progetto che vede coinvolti tutti i 13 distretti Rotary italiani.

Nella giornata di campionato del 24 ottobre 2020 sui led bordocampo della Serie BKT e nei campi di Lega Pro verrà posizionato prima dell’inizio delle gare un banner con il logo “End Polio Now”.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto hanno partecipato Mauro Balata, Presidente della Lega Serie B, Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro, il Governatore del Distretto 2080 Giovambattista Mollicone in rappresentanza dei colleghi dei 13 distretti italiani. Era altresì presente Guglielmo Stendardo, ex giocatore di tante squadre anche di Serie A, B e C, ora avvocato e testimonial dell’iniziativa.

Dopo la presentazione del governatore Mollicone, è stato anche letto un messaggio della Lega Serie A, che patrocina l’evento ma che non parteciperà con eventi pratici in quanto già impegnata con altre iniziative in quella data.

I presidenti della Lega Serie B e della Lega Pro hanno replicato entusiasti dell’adesione al progetto “In campo contro la polio”. Dalle loro parole si è evinto il consenso a questa “meravigliosa iniziativa. È giusto dare sostegno e contributo per debellare la malattia, in un clima di unità di intenti. Il calcio è valori, e questo può essere un punto di partenza per ulteriori iniziative.”

Interessanti anche le parole di Guglielmo Stendardo: “Lo sport ha un importante valore sociale. Questo è un aspetto che ogni tanto viene sottovalutato. In un momento come quello attuale è importante informarsi. Un mondo equo non lascia indietro nessuno.”

Dopo gli interventi dei vari governatori, a Stendardo, Balata e Ghirelli è stata consegnata la spilla dell’iniziativa, con i loghi del Rotary Club e del progetto “End Polio now”.