Riparte da Racconigi il fitto calendario di “Concentrica”: il programma completo

0
312
“La felicità è uno schiaffo” di Giorgia Goldini

Riparte Concentrica, nella sua ottava edizione, con più di venti diversi luoghi tra Piemonte e Liguria e dieci mesi di programmazione. Fittissimo il calendario di appuntamenti pensato per riattivare lo spettacolo dal vivo e la partecipazione attiva. Dai molteplici linguaggi del teatro e del cinema alla danza contemporanea, dalle sonorizzazioni in acustico del patrimonio culturale alle passeggiate meditative, fino alle attività scientifico-culturali co-progettate.

Un appassionato incontro tra arti performative e momenti di condivisione, una pluralità di azioni che esprime la volontà corale di stare insieme, nonostante tutto. Il programma, infatti, mantiene spettacoli e attività dal vivo nelle 4 sezioni (al mare, a spasso, a scuola, in giro), riservandosi la possibilità di raddoppiare le repliche, ridurre il numero di partecipanti e/o spostare la fruizione e l’interazione online, qualora diventasse necessario.

Il primo appuntamento, sabato 19 settembre 2020 a Racconigi con “La felicità è uno schiaffo” di Giorgia Goldini, uno spettacolo “sulle piccole cose importanti che quando arrivano non sono mai come te le eri immaginate” in doppia replica alle 18 e alle 21.

Sarà la prima delle numerose scampagnate teatrali in programma e anche l’occasione per presentare un nuovo partner, Progetto Cantoregi, riprendendo l’appuntamento di chiusura della passata edizione – cancellato a causa dell’emergenza sanitaria. Nel pomeriggio sarà possibile raggiungere Racconigi da Torino con il comodo servizio navetta di Linea Verde Viaggi. Un servizio a prezzo speciale, grazie al contributo dell’ATL Cuneese e della Città di Racconigi, che invitano a scoprire la città nei giorni dei festeggiamenti patronali. Con il pacchetto bus è incluso il biglietto alla replica serale presso Spazio SOMS.

La settimana successiva, sabato 26 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020, il pubblico di Concentrica vivrà un’esperienza unica in un luogo incredibile: l’Abbazia di Vezzolano dove sarà in scena lo Stabat Mater dei Faber Teater, in doppia replica alle 16 e alle 21, una sonorizzazione polifonica ogni volta diversa, un’esperienza acustica ed emotiva concepita in relazione a uno spazio sacro, un incontro con la “pietra che canta”.

Concentrica tornerà per la seconda volta nel magnifico complesso monumentale romanico immerso nel verde delle colline astigiane, esaltando nuovamente il fortunato connubio tra patrimonio culturale e artistico. Prima dello spettacolo, nel pomeriggio, sarà possibile partecipare ad una visita guidata speciale dell’Abbazia (su prenotazione turni) e godersi un momento conviviale prima dello spettacolo. L’evento, creato in collaborazione con la Direzione Generale Musei Piemonte e le associazioni In Collina – Turismo nel cuore del Piemonte e La Cabalesta in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Con la partecipazione di Santibriganti Teatro.

Il giorno successivo, domenica 27 settembre in programma una nuova destinazione: Rittana, antico comune di circa 100 abitanti alle pendici del vallone dominato dal monte Alp. La scampagnata permetterà di scoprire il fascino della Valle Stura insieme a un nuovo partner: Nuovi Mondi Festival. Grazie al sostegno del Comune di Rittana, la giornata sarà ricca di attività turistico-gastronomiche e rilassanti, come i “passi di benessere”. Per riattivare i muscoli facciali, arriverà alle 16.30 l’incursione di Francesco Giorda con “Street Up Comedy” il risultato dell’esperienza del teatro di strada unita alla comicità sottile e sagace tipica dello Stand Up anglosassone. La comicità è feroce e irriverente. Nessuno è escluso.

Giovedì 1 ottobre si torna a Torino con un appuntamento all’interno della nona edizione del festival Play with Food – La scena del cibo. Ritroveremo Claudio Morici, già ospitato la scorsa edizione, questa volta con il suo “Il Grande Carrello”, liberamente tratto dal libro di Fabio Ciconte e Stefano Liberti. Una comicissima riflessione seria sul ruolo dei supermercati e di ciò che si nasconde dietro gli scaffali dell’onnipresente GDO. Come da marchio di fabbrica Play with Food, lo spettacolo si terrà in un contesto insolito e sarà preceduto da un momento conviviale con le eccellenze del territorio e dei Maestri del Gusto di Torino e provincia.

Sabato 3 ottobre appuntamento a Saluzzo, al cinema teatro Magda Olivero. Nuova tappa e nuovi partner, Comune di Saluzzo, Associazione Ratatoj e Fondazione Amleto Bertoni, che da quest’anno entrano a far parte dell’orbita di Concentrica. In scena, alle 21, il Trio Trioche con “Troppe Arie”, lo spettacolo che porta instancabilmente in tutta Italia e all’estero i virtuosismi della vecchia soprano in tour, con nipote e badante al seguito. Alcune delle opere più famose vengono reinterpretate con l’ausilio di pianoforte, flauto e tanti bizzarri oggetti che diventano improvvisamente strumenti, in un susseguirsi di gags, melodiosi canti e clownerie. In collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo.

Lo spettacolo si inserirà nel percorso di Start / Storia Arte Saluzzo, la manifestazione con cui la Città si fa Museo a cielo aperto per oltre un mese, raccontando Artigianato Antiquariato e Arte Contemporanea in luoghi affascinanti, ed anche un’occasione per scoprire il CTMO, uno spazio dove trovare ricche stagioni musicali, cinematografiche e teatrali.

Sabato 17 ottobre a Settimo Torinese una serata scientifica quanto mai inusuale organizzata in collaborazione con Fondazione ECM e Fondazione Comunità Solidale per la giornata di chiusura del Festival dell’Innovazione e della Scienza: alle ore 18.00, alla Biblioteca Archimede: “Stand Up for Science – ma cosa ti dice la testa?” l’inedito spettacolo di e con Francesco Giorda e Alberto Agliotti, un viaggio nei meccanismi mentali con cui prendiamo le decisioni e interpretiamo la realtà, spesso diversa da ciò che sembra. Lo spettacolo nasce in seguito al successo del ciclo di video (oltre 220.000 visualizzazioni online) realizzati con FRAME – Divagazioni Scientifiche per il progetto PICS (Picturing the Communication of Science), sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo per promuovere una divulgazione scientifica chiara, corretta e comprensibile.

PROGETTI SPECIALI
Strategica per il progetto è l’adesione a reti di buone pratiche teatrali, riconfermata in questa edizione: tra gli spettacoli in programma, il titolo vincitore 2020 della rete In-Box. Riconfermata anche l’adesione di Concentrica a C.Re.S.Co. (coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea) e alla rete Re.Clip con i partner liguri Kronoteatro di Albenga e Fuoriluogo/Gli Scarti di La Spezia.

Si rafforza sempre più sul versante ligure l’azione della rete 3+2, avviata nel 2018 dal festival Nuove Terre (Bonassola, Framura, Deiva Marina, Moneglia, Sestri Levante), dal festival Testimonianze Ricerca Azioni (Genova) e da Concentrica (Piemonte), che unisce le tre programmazioni e le due regioni (Piemonte e Liguria) a sostegno della circuitazione della creazione contemporanea. Ciascuno con le sue peculiarità, i tre soggetti condividono, nella scelta degli spettacoli, un’apertura alla multidisciplinarietà, la cura e l’accompagnamento del lavoro delle compagnie, l’attenzione per l’innovazione dei linguaggi scenici. Per la stagione 2020/2021 la rete amplia e rafforza la sua azione, valorizzando in sinergia percorsi artistici unici nella scena contemporanea.

CONCENTRICA IN GIRO
Fino ad aprile 2021 Concentrica continuerà in giro, presso gli spazi partner del territorio e con collaborazioni speciali.
Tutti gli aggiornamenti, le informazioni sui biglietti e le prenotazioni per i singoli eventi saranno consultabili su www.rassegnaconcentrica.com e sui canali degli spazi partner per gli eventi di loro competenza.

Con Concentrica, il Teatro della Caduta è entrato con piacere a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

c.s.