MONTA’ – Croce Luminosa: un “blitz” di memoria per continuare la tradizione (GUARDA LE FOTO)

0
658

Alla fine hanno vinto la memoria, il desiderio di continuare in una tradizione di ricordo per chi è “andato avanti”, lo spirito alpino e quello vocato all’impegno civile. Più forti del Covid-19, con le dovute precauzioni: e anche più forti del violento acquazzone che, domenica scorsa, si è abbattuto su Montà e sul Roero nella prima mattinata.

C’è stata, seppur in forma ridotta, la cerimonia della Croce Luminosa ai piloni: una piccola delegazione di “penne nere” per ogni paese rappresentato in questo luogo dell’anima, assieme ad alcuni sindaci tra cui è spiccato il primo cittadino “di casa” Andrea Cauda a fianco degli alpini montatesi capitanati da Nino Costa, e con il conforto spirituale di Pierlorenzo Caranzano, comandante di polizia locale ma anche diacono permanente.

E ci siamo stati noi, per testimoniare come il dovere di memoria sappia andare oltre l’andare di ogni cosa: come dovere, come attitudine.

Paolo Destefanis