Il test day di Dronero ha riportato Michelin Motorsport in prova speciale

0
229
Foto Elio Magnano

Una giornata di confronto tecnico, una giornata di promozione per i prodotti e le Coppe Michelin. Ma soprattutto una giornata di ritorno allo sport vivo e praticato.

Questo è stato il significato della presenza di Michelin Motorsport, con i suoi mezzi e i suoi tecnici in parco assistenza e sull’asfalto della prova, sabato 27 giugno a Dronero, dove si è svolto il test collettivo organizzato dallo Sport Rally Team che di fatto ha riaperto la stagione rallistica 2020.

“Riprendere il colloquio con piloti e preparatori su basi concrete è stato molto stimolante” ha commentato a fine giornata Fabrizio Cravero, responsabile competizioni di Michelin Motorsport per l’Italia.

Lo spazio occupato da uomini e mezzi della Casa di Clermont Ferrand è stato un costante punto di riferimento per tutta la giornata, con correnti e team manager che hanno approfittato dei servizi offerti nell’occasione da Michelin Motorsport.

A cominciare dal servizio di pesatura, che ha permesso di conoscere la massa esatta della propria vettura, dato importantissimo per evitare di finire sotto peso o scoprire di aver ancora spazio per lavorare sull’alleggerimento. Molto apprezzata da tutti la presenza dei due tecnici francesi Julien Vial e Didier Martin, provenienti direttamente dal reparto competizioni di Clermont Ferrand, che hanno messo a disposizione di tutti gli interessati la loro esperienza derivante dal frequentare mondiale rally, per coniugare nel miglior modo pneumatici e vettura.

Altro motivo di interesse è stato lo scoprire le possibilità offerte da uno strumento innovativo come il Michelin Track Connect Motorsport che permette di mantenere costantemente sotto controllo la pressione dei pneumatici; infine i piloti hanno potuto avere delucidazioni e sciogliere gli ultimi dubbi in merito alla prossima partecipazione alla Michelin Rally Cup e alla Michelin Zone Rally Cup, che stanno per partire fra un paio di settimane.

La giornata, iniziata sotto un sole cocente con temperature sahariane in mattina, ha virato alla pioggia nel primissimo pomeriggio, con uno dei classi temporaloni estivi, che ha abbassato seccamente la temperatura e ricoperto l’asfalto di pozze d’acqua.

Il cambio della situazione meteorologica è stata vista come un’autentica benedizione dai partecipanti, che hanno potuto testare vetture e pneumatici anche in condizioni di bagnato al punto che un pilota, a fine giornata ha commentato: “Benedetta la pioggia che ci ha permesso di svolgere un lavoro doppio. Torniamo a casa con moltissime informazioni e materiale su cui lavorare. Il mio augurio è che Michelin, in collaborazione con lo Sport Rally Club che ha organizzato l’evento, torni a proporre un simile test a inizio della prossima stagione”.

c.s.