2 giugno, FdI scende in piazza a Cuneo “per restituire dignità al nostro Paese”

0
271

Martedì 2 giugno alle 11:15 Fratelli d’Italia manifesterà a Cuneo in Piazza Torino,
all’angolo con via Roma e la Prefettura, per dare voce alla voglia di libertà e all’orgoglio del popolo italiano, dimenticato e vessato dal Governo.

“Abbiamo deciso di scendere in piazza il giorno della Festa della Repubblica” commenta il Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia William Casoni “per restituire al nostro Paese la dignità che merita. E lo faremo in totale sicurezza, con le mascherine e garantendo il distanziamento tra i manifestanti. Nella totale indifferenza del governo italiano, migliaia di cittadini sono stati lasciati senza alcun supporto concreto ad affrontare la terribile crisi di questo periodo.

Artigiani, commercianti, agricoltori, piccole e medie imprese, professionisti, partite IVA, personale ospedaliero, infermieristico e sanitario, medici di base: intere famiglie completamente abbandonate. L’Italia merita di più”.

Sarò in piazza martedì” dichiara il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale Paolo Bongioanni “per dire ai cittadini cuneesi che non sono soli. In Regione, abbiamo già stanziato oltre 800 milioni di euro per dare un aiuto concreto alle aziende in difficoltà, sostenendo la riapertura di bar, ristoranti, investendo sul turismo e supportando intere categorie completamente trascurate dal governo. Ma non basta: c’è bisogno di più fondi e il governo, colpevolmente, tace.”

Nonostante le sue dichiarazioni, il Presidente Conte ha rifiutato ogni confronto proficuo con le opposizioni. Ponendo la fiducia in parlamento, non ha permesso di approvare le nostre proposte di buon senso a tutela degli italiani: tante lacrime per la regolarizzazione dei clandestini e nessuna per i padri e le madri di famiglia che devono ancora ricevere la cassa integrazione a quasi tre mesi dall’inizio della crisi. Il governo giallorosso, il più a sinistra della storia italiana, vive solo per le poltrone. Ma  dell’economia reale e dei cittadini non gli importa nulla. Invitiamo tutti coloro che vogliono protestare contro questo governo a partecipare. È ora di ripartire!” conclude l’Onorevole Monica Ciaburro.

c.s.