I gruppi Alpini della Sezione di Cuneo si sono mobilitati per il Covid Hospital di Verduno

Undici set completi per l’assistenza polmonare d’emergenza, mascherine, camici e macchinari per terapie per un valore complessivo di oltre 20.000 Euro

0
628

Le Associazioni Alpine “Alpini in Langa”, “Alpini del Roero”, “Alpini d’Oc” e “Alpini della Piana Cuneese” che costituiscono la Sezione di Cuneo, hanno donato all’Ospedale di Verduno (nuovo centro regionale di cura e assistenza dei malati affetti da Coronavirus) undici set completi per l’assistenza polmonare d’emergenza, mascherine, camici e macchinari per terapie per un valore complessivo di oltre 20.000 Euro. Questo materiale segue una precedente donazione della stessa Sezione di Cuneo di altri 10.000 € ad un altro ospedale: il S.Croce/Carle di Cuneo.

L’intervento su Verduno, anche in ordine alla delicata scelta dei macchinari da acquistare, è stato concordato col Dr.Luigi Icardi (Assessore Regionale alla Sanità), il Dott. Iacopo Conte (Anestesista rianimatore dell’Ospedale di Verduno), con il Dott. Marco Cerrato (Ing. Clinica Ospedale di Verduno) ed altri tecnici.
Le Penne Nere si erano poste l’obiettivo di fornire set completi per l’assistenza polmonare d’emergenza pre e post intensiva; si tratta di complessi reciprocamente integrati che possono essere normalmente utilizzati su comuni letti, con la possibilità di essere impiegati in situazioni di emergenza grazie alle ridotte dimensioni e semplicità di trasporto. Il sistema scelto, infatti, non necessita di tubazioni fisse di ossigeno, ma è in grado di generare gas medicale, miscelarlo e distribuirlo al paziente, funzionando in autonomia, con il solo collegamento alla rete elettrica. Apparecchiature inoltre utilizzabili anche su ambulanze o per cure post ospedaliere anche presso le abitazioni. Ogni singolo set è composto di Concentratore di Ossigeno, CPAP, maschere facciali e tubazioni di raccordo.
Oltre agli undici set per l’assistenza polmonare, le associazioni hanno donato migliaia di mascherine MK95-FFP2 e 500 camici destinati al personale sanitario.

La consegna del materiale è avvenuta ieri pomeriggio, alla presenza di rappresentanze alpine delle quattro zone della Sezione di Cuneo: Langa, Roero, Piana, d’Oc e del commissario Giovanni Monchiero, del primario di rianimazione Gioacchino Roberto e Paolo Tofanin della Direzione Sanitaria. Il Primario ed il Commissario hanno verificato i materiali ritenendoli perfettamente idonei, felicissimi di averli ricevuti e così rapidamente, essendo esattamente quanto serve non solo per questo momento di necessità speciale ma anche per il futuro regolare funzionamento dell’ospedale.

Gli Alpini dal canto loro hanno testimoniato la vicinanza morale ai medici e a tutto il personale per questo sacrificio da prima linea, ribadendo che gli Alpini hanno fatto ciò che potevano donando materiali adeguati e durevoli i più consoni possibile alle esigenze ospedaliere del momento, unendo allo spirito pratico, la generosità che li contraddistingue.
È stata ribadita la difficoltà di reperire questo tipo di attrezzature vista la specificità e la grande domanda mondiale. Ma i tenaci e proattivi Alpini ce l’hanno fatta e ne siamo tutti felici ed orgogliosi.