Cuneo: conferenza dei Capigruppo al lavoro anche se “a distanza”

0
120

Ieri, mercoledì 1° aprile, la Conferenza dei Capigruppo, rappresentante tutti i gruppi di maggioranza e di minoranza e presieduta dal Presidente del Consiglio Comunale, si è riunita per la seconda volta “a distanza”.

Dopo aver discusso nella settimana precedente, alla presenza del Sindaco Federico Borgna e dell’Assessore con delega alla Protezione Civile Davide Dalmasso, di come la città sta affrontando l’emergenza coronavirus, mercoledì sera, presenti sempre tutti i capigruppo, il confronto è avvenuto con il Sindaco e la Vicesindaco Patrizia Manassero.

Tra gli argomenti trattati, oltre all’aggiornamento sull’emergenza in atto, si è discusso in particolare delle modalità di distribuzione dei buoni spesa a sostegno delle famiglie in difficoltà con un’attenzione ai criteri che saranno seguiti per la distribuzione. Su questo si è concordato che tali criteri debbano essere di facile accesso e che, allo stesso tempo, debba essere garantita la massima trasparenza nell’erogazione.

Altro tema emerso è stata la gestione del personale comunale durante l’emergenza e delle misure assunte all’interno del Comune in materia di contenimento del contagio.

Non sono mancate poi indicazioni e richieste sul valutare altri slittamenti di tasse comunali, oltre a quelli già deliberati la scorsa settimana, con scadenza più in là nel tempo.

Altri argomenti che hanno trovato un comune sentire sono state sia l’attenzione alle persone fragili e anziane, in particolare quelle ospiti nelle strutture, sia il fatto che non si debbano allentare le restrizioni proprio in un momento così delicato come questo.

Si è ripreso infine anche il tema della violenza sulle donne, già toccato nell’appuntamento della scorsa settimana, ribadendo come sia necessario che sia l’istituzione comunale che le associazioni presenti sul territorio, debbano continuare a essere un punto di riferimento per tutte le donne in situazioni difficili: fondamentale a questo proposito, il numero verde nazionale 1522, attivo 24 ore su 24 e gratuito, dedicato alle richieste di aiuto e sostegno alle vittime di violenza e stalking.

Dall’incontro è quindi emerso come la vicinanza alla cittadinanza possa essere manifestata innanzitutto con una comunicazione capillare dei provvedimenti richiesti e parallelamente con l’attuazione, ove possibile, di misure specifiche in risposta ai problemi concreti posti all’attenzione dei gruppi dai cittadini stessi.

Gli incontri “a distanza”, come convenuto in accordo con tutti i gruppi consiliari facenti parte del Consiglio Comunale, proseguiranno anche nelle prossime settimane sicuri che il confronto attraverso la voce dei capigruppo, sia la formula più snella per consentire a tutti di partecipare in modo democratico al processo decisionale necessario in questo momento di emergenza.

c.s.