Wake Up Mondovì: in migliaia per J-Ax e DJ Jad (FOTO E VIDEO)

Il pubblico monregalese ha ballato per più di due ore con gli Articolo 31

0
723

Cesara Bonamici al Tg5, Fede a Rete 4, Berlusconi al governo, Uan di Bim-bum-bam, gli Articolo 31 di nuovo insieme ed e subito un  tuffo negli migliori anni ‘90, quando li ascoltavamo ancora in cd. 

Il tour della Reunion di J-Ax e Dj Jad, che ha fatto tappa ieri sera a Mondovicino al Wake Up festival per l’ultimo concerto del 2019, è iniziato proprio con una serie di video che hanno fatto viaggiare il pubblico dagli anni 90 ad oggi per uno show che è davvero riuscito a coinvolgere tutte le generazioni.

Chi non vedeva l’ora di risentire il mitico duo cantare “ohi Maria” e chi, ha conosciuto Ax negli ultimi anni, amando il suo “bello di essere brutti”. 

Più due ore di concerto, senza pause, che il rapper Milanese ha condotto alternando brani storici come “Gente che spera” a “Tutto tua madre”, composta per la nascita del figlio. 

Gli Articolo 31, nati nel 1990, si erano sciolti nel 2006, sembrava impossibile pensare a una reunion, ma nel 2018 Ax aveva annunciato il ritorno di Jad durante i concerti al Fabrique di Milano, per i 25 anni di carriera, inevitabili le richieste dei fans che hanno portato alla realizzazione di un tour per tutta Italia, che si è concluso ieri sera proprio a Mondovì. 

Grandi emozioni sul palco, che grazie a un’ottima organizzazione, è stato riarrangiato ben tre volte per le diverse esibizioni.

Sullo sfondo, il writer Raptuz, che con la sua bomboletta, durante il concerto, ha realizzato un murales, che verrà messo in vendita, insieme a quelli realizzati durante gli altri concerti; il ricavato delle vendite andrà in beneficienza.