WiMu Barolo: sta per tornare “Calici di stelle”

Appuntamento sabato 10 agosto

0
160

E’ ormai una vera tradizione per il castello di Barolo e il suo Museo del Vino. Torna anche quest’anno al WiMu nella notte di San Lorenzo Calici di stelle, l’eventopromosso contemporaneamente in tutta Italia dal Movimento Turismo del Vino e dalle Città del Vino.

A organizzare un programma speciale per sabato 10 agosto saranno ancora una volta la Barolo & Castles Foundation e l’Enoteca Regionale del Barolo, che da anni aderiscono all’iniziativa nazionale.

Una serata speciale in cui, innanzitutto, il WiMu sarà eccezionalmente aperto in notturna fino alla mezzanotte per lo spettacolo delle stelle cadenti in compagnia di uncalice di Moscato d’Asti o ancora di un vino bianco fermo e secco che si ottiene da uve aromatiche e autoctone di Langhe e Monferrato, che si potrannogustare sulla terrazza del terzo piano, circondati dai vigneti patrimonio dell’Umanità. A coordinare la degustazione sarà quest’anno per la prima volta l’associazione Aroma di un territorio di Camo di Santo Stefano Belbo, nata dalla voglia e il coraggio di otto produttori della zona del Moscato, di Langhe e Monferrato, di valorizzare insieme un nuovo vino che viene dalla grande qualità delle uve delle loro colline. Saranno proprio loro, in terrazza, a fornire indicazioni e racconti sui vini proposti durante la serata.

Sulla piazzetta del castello, protagonisti invece come ogni anno gli alberi secolari, che ospiteranno sui loro rami i biglietti dei desideri, che rimarranno sospesi nel cielo di Langa.

Per Calici di stelle, il WiMu resterà aperto dalle 20.30 alle 24 (chiusura della biglietteria alle 23). Si potrà visitare il museo oltre l’orario abituale, mentre la terrazza – dove il vino sarà servito fino alle 23.45 e che sarà aperta anche a chi non vorrà fare la visita – ospiterà la tappa più suggestiva, per brindare alle stelle con un fresco vino in abbinamento a un assaggio di cioccolato Baratti & Milano.

In terrazza ci saranno i telescopi dell’Osservatorio di Pino Torinese, per scoprire la volta celeste in compagnia e con la guida degli esperti presenti.

L’ingresso in piazza per “appendere” i desideri e sulla terrazza per l’osservazione delle stelle sarà aperto a tutti. Per i visitatori del museo, invece, oltre alla possibilità di visitarlo con le modalità abituali, anche le varianti del Giro del Vinovago, visita in chiave ludica per tutti con giochi e quiz, domande e indovinelli per mettere alla prova i visitatori che alla fine riceveranno la patente di “Vinovago del WiMu”, e dell’Esploramuseo, dedicato ai nuclei familiari con bimbi dal 6 ai 12 anni, una modalità divertente e interattiva per visitare e vivere il museo come un’avventura entusiasmante.

L’Enoteca Regionale del Barolo propone invece per Calici di stelle una degustazione commentata degli oltre 100 Barolo Docg 2015 dei produttori aderenti in abbinamento a prodotti tipici (a pagamento su prenotazione, dalle 20.30 alle 23.30).

Info e costi WiMu:

Ingresso al museo: tariffe abituali. Gratuito per i titolari dell’Abbonamento Musei.

Brindisi al Moscato d’Asti e/o vino bianco fermo: 3 € a calice. E’ possibile gustare il vino anche senza visitare il museo.

Pacchetto WiMu + 1 calice: 9 €.

Pacchetto WiMu + 3 calici: 13 € – solo carnet 3 calici 8 €.

Pacchetto WiMu + 6 calici: 20 € – solo carnet 6 calici 15 €.

Giro del Vinovago: 4 € a gruppo (max 5 persone) oltre il biglietto di ingresso.

Esploramuseo: 4 € a famiglia (max 5 componenti fra adulti e bambini) oltre il biglietto di ingresso.