ASD Sant’Albano: grande successo per l’Orange International Camp e allo Stage Internazionale

Un successo riconosciuto da tutti, in particolar modo dai partecipanti: dai ragazzi alle rispettive famiglie, desiderosi di ripresentarsi alle prossime iniziative arancionere, e dai mister, alcuni dei quali sono arrivati davvero da lontano.

0
190
Foto Oreste Tomatis

“Oltre ottanta ragazzi e oltre cinquanta allenatori presenti all’Orange International Camp e allo Stage Internazionale, un enorme successo per un evento unico in Piemonte che l’Asd Sant’Albano Calcio e la città hanno vissuto nella prima settimana di Luglio. Sant’Albano Stura come centro del calcio giovanile internazionale con gli Allenatori della Cantera del Barcellona come protagonisti coadiuvati da allenatori professionisti di livello Internazionale e nazionale.

Assolutamente di livello risultava l’offerta formativa, grazie alla presenza di mister operanti a livello professionistico italiano (Sergio Boscarino, allenatore dei nazionali del Cuneo), a livello internazionale (Pablo Doffo, attivo con esperienza a Malta, e Sergio Soldano, in passato responsabile di Scuole Calcio di Inter e Parma oltre ad essere nelle nazionali maltesi) e a livello professionistico europeo (Franc Artiga e Dani Sanchez mister del Barcellona, rispettivamente allenatore dell’Under 17 e nella squadra femminile blaugrana, vice campione d’Europa).
Un successo riconosciuto da tutti, in particolar modo dai partecipanti: dai ragazzi alle rispettive famiglie, desiderosi di ripresentarsi alle prossime iniziative arancionere, e dai mister, alcuni dei quali sono arrivati davvero da lontano. Fuori provincia, fuori regione (Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna) e fuori Italia (in arrivo dall’Ungheria).
L’auspicio della società di patron Ravera è che questo sia stato solamente il primo di tanti eventi del genere, con la volontà e la speranza che l’INTERNATIONAL SUMMER CAMP e lo STAGE INTERNAZIONALE DEGLI ALLENATORI diventino appuntamenti fissi dell’estate, e punto di riferimento per gli addetti ai lavori (per loro crescita formativa con professionisti del settore) e per ragazzi e famiglie del territorio (desiderosi di vivere nuovamente e con costanza un’esperienza come quella appena trascorsa).
I prossimi appuntamenti della società arancionera saranno (vedasi dettaglio):
– OPEN DAY (martedì 27 e giovedì 29 agosto)
– 3° TIKI TAKA CAMP (da lunedì 2 a venerdì 5 settembre)”
La Società e gli organizzatori hanno saputo proporre un progetto di Camp & Stage con un altissimo contenuto tecnico e professionale mettendo a disposizione degli iscritti non solo l’esperienza di 6 allenatori che operano nel professionismo ma anche tutta un’organizzazione intorno impeccabile fatta di assistenti tecnici, animatori, fotografi, addetti alla ristorazione e dirigenti volta a rendere piacevole e mai monotono lo svolgere delle attività giornaliere.
Gli stessi Franc Artiga e Dani Sanchez mister del Barcellona sono rimasti favorevolmente colpiti dall’alto livello di contenuti tecnici e di organizzazione del Camp tanto da darne riscontro più che positivo alla dirigenza del Barça per future collaborazioni con l’organizzazione.
Il weekend ha poi visto protagonisti gli Allenatori che hanno potuto vedere dal vivo, sperimentare e confrontarsi con i numerosi concetti che i due mister del Barcellona hanno esposto per illustrare la propria metodologia di allenamento ed i propri principi di gioco.
Domenica è poi stata la volta di un big del calcio giovanile italiano: Massimo De Paoli che ha trasmesso ai partecipanti le proprie conoscenze ed idee su come non so debba mai abbandonare l’esercizio specifico nell’allenamento dei giovani calciatori. Ne è nato un confronto leale e pieno di contenuti tra il tecnico italiano ed i tecnici catalani, creato ad arte dagli organizzatori affinché ognuno potesse trovare le risposte ai problemi dell’ambiente dove andrà ad operare.
Cinquantaquattro allenatori provenienti da tutta Italia, Malta e addirittura dall’Ungheria hanno lasciato lo Stage soddisfatti e pieni di nozioni nuove sulle quali improntare il lavoro futuro.
“Speriamo che in futuro ci sia una risposta più positiva da parte degli allenatori dei territori limitrofi, perchè sono stati un po’ i grandi assenti” dicono Soldano e Boscarino “Speriamo vincano quella legittima diffidenza iniziale che invece non hanno avuto i colleghi di regioni e nazioni lontane, perché ormai il successo di questa prima edizione cuneese ha già avviato la macchina dell’organizzazione dell’edizione del prossimo anno con nuove idee e la collaborazione con club di livello mondiale.”
Foto di Oreste Tomatis