A Terme di Valdieri il concerto dei Birkin Tree per promuovere il giardino botanico alpino Valderia

0
168

Birkin Tree, la più importante band italiana di musica irlandese, domenica 23 giugno, alle ore 16, si esibirà a Terme di Valdieri, presso l’ingresso del Centro visita e informazioni del Parco che ospita una mostra permanente sulla flora delle Marittime e il giardino botanico Valderia.

Il concerto, fa parte della rassegna musicale “Erbe sonore”, che si svolge presso i giardini botanici delle Aree Protette Alpi Marittime e che ha esordito con i Tre Lilu, lo scorso 12 maggio, a Chiusa Pesio, nel giardino fitoalimurgico del Parco naturale del Marguareis.

Un’iniziativa per promuovere in modo nuovo e diverso l’eccezionale patrimonio floristico che caratterizza le Alpi occidentali prevista all’interno del progetto Alcotra Jardinalp – Giardini delle Alpi, con il cofinanziamento dei Fondi Europei di Sviluppo Regionale (FESR) Programma di Cooperazione INTERREG V-A Italia – Francia 2014 -2020.

Per stimolare la visita del Giardino botanico Valderia, domenica 23 giugno, il biglietto d’ingresso sarà venduto al prezzo speciale 1 euro.

Birkin Tree è costituito da Laura Torterolo (voce), Michel Balatti (flauto traverso irlandese), Fabio Rinaudo (uillean pipes), Luca Perazzini (violino) e Claudio De Angeli (chitarra). La band, a Terme di Valdieri, presenterà i brani dell’ultimo lavoro discografico, “Five seasons”, che presenta un percorso musicale avvincente e ricco, in cui si raccontano i colori e le atmosfere tipiche d’Irlanda attraverso canzoni che affondano le loro radici nelle composizioni tradizionali tramandate sino ai giorni nostri.

Il prossimo e ultimo appuntamento di “Erbe sonore” si svolgerà il 20 luglio (ore 18) nella Stazione botanica intitolata a Clarence Bicknell presso Rifugio alpino Garelli nel Parco naturale Marguareis (Valle Pesio). Il concerto sarà a cura dei Mishkalé che davanti alle spettacolari quinte calcare del Marguareis suoneranno emozionanti melodie klezmer.

Valderia, gioiello delle Alpi Marittime

A Terme di Valdieri, cuore delle Alpi Marittime ai piedi delle vertiginose pareti della Rocca di San Giovanni e delimitato dalle acque dei torrenti Valletta e Valasco fa capolino un variegato e multicolore paesaggio fiorito che per le sue peculiarità e rarità floristiche rappresenta un vero paradiso botanico: il giardino Valderia.

È stato inaugurato dal Parco nel 1990 in un’area già attrezzata di sentieri e vialetti, nota nell’Ottocento come “Giardino degli Inglesi”, dove gli aristocratici, ospiti delle vicine terme, amavano passeggiarvi per godere della flora variegata e del bellissimo bosco misto di conifere e latifoglie, tra le cui fronde si possono scorgere le alte cime del Massiccio dell’Argentera e del Monte Matto. In questi luoghi, nel Settecento, il botanico torinese Carlo Allioni muovendosi lungo il torrente Gesso, posò il suo sguardo su un cespo di viole che classificò Viola valderia, uno degli oltre trenta endemismi delle Marittime che è stato assunto a simbolo dell’omonimo giardino.

All’interno di Valderia il visitatore trova oltre 500 specie vegetali. Piante che sono disposte in in quattordici ambienti, rappresentativi dei principali ecosistemi delle Alpi Marittime: dalle roccere calcaree all’abetina mista, passando per il ruscello, il lariceto, la torbiera e il giàs. Questa impostazione, studiata per rispondere in modo ottimale alle finalità informative e didattiche del giardino, non solo rende comodamente osservabili specie che in natura si potrebbero incontrare soltanto dopo ore e ore di cammino, ma offre anche un quadro completo, chiaro e comprensibile dell’intero “mondo vegetale” delle Alpi Marittime. Alla scoperta delle caratteristiche di ogni singolo fiore, si unisce così il piacere di cogliere i legami fra le diverse specie botaniche nonché fra le piante stesse e ciò che le circonda.

Aperto: da metà giugno a metà settembre con orario 10-18.

Ingresso a pagamento: 5 € (intero); 4 € per minori di 14 anni e maggiori di 70 anni. Gratuito bambini sotto i 6 anni.

Servizi: visite guidate su richiesta e laboratori.

Informazioni: Cooperativa Montagne del Mare, tel. 0171 976850 (periodo di apertura giardino); 0171 1740052; (periodi di chiusura del giardino), [email protected]

c.s.